Il Consiglio di Stato conferma la scorta a Capitano Ultimo. “Grazie a tutti”

220

Agenpress – “Consiglio di Stato: confermata la scorta al capitano Ultimo. Ringrazio tutti quelli che mi hanno sostenuto nella difficoltà e non si sono girati dall’altra parte: ho visto i Piccoli Soldati dell’ Immenso Esercito difendere l’ Autorità, contro l’ Autoritarismo. Un bel compleanno!”. Lo scrive su Twitter lo stesso colonnello Sergio De Caprio (il Capitano Ultimo che arrestò Totò Riina, neoassessore all’Ambiente della Calabria), sulla vicenda del servizio di tutela che è stato al centro di pronunce di segno opposto da parte della giustizia amministrativa.

Lo scorso 23 gennaio il presidente della terza sezione del Consiglio di Stato, Franco Frattini, aveva confermato il servizio di “tutela su auto non protetta”, per il colonnello De Caprio, sospendendo la decisione presa il 15 gennaio dal Tar del Lazio che con un’ordinanza aveva respinto la richiesta di De Caprio di sospendere a sua volta il provvedimento che gli toglieva la scorta, emesso dal ministero dell’Interno. Ieri, la discussione in camera di consiglio e la decisione definitiva collegiale del Consiglio di Stato.