Coronavirus. 400 contagiati, 12 vittime. Donna positiva partorisce bimbo non infetto

1419
Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile e commissario straordinario per il coronavirus

Agenpress –  Sono 400 i contagiati per il Coronavirus in Italia. Il dato aggiornato è stato fornito dal commissario per l’emergenza Angelo Borrelli nel corso della conferenza stampa alla Protezione Civile.

Sono 12 i decessi: la dodicesima vittima italiana è un uomo di Lodi di 69 anni, con patologie respiratorie pregresse, morto in Emilia Romagna.

I 400 contagiati sono conteggiati sulla base dei dati delle Regioni: 258 sono in Lombardia, 71 in Veneto, 47 in Emilia Romagna, 11 in Liguria, 3 in Piemonte, Lazio e Sicilia, 2 in Toscana, 1 Bolzano.

In Piemonte due dei tre casi positivi al test del coronavirus erano dei “falsi positivi”, al momento quindi esiste un solo paziente positivo al tampone, ricoverato all’Amedeo di Savoia.

Era risultata positiva al Coronavirus; oggi una donna ha partorito all’ospedale di Piacenza. Il figlio è nato sano, non ha contratto il virus,  ha comunicato l’assessore alle Politiche della salute della Regione Emilia-Romagna, Sergio Venturi, nel corso di una conferenza stampa per fare il punto sull’epidemia.

Sono 47, al momento, in tutto, i casi di persone positive al Coronavirus in Emilia-Romagna. Di questi pazienti, 28 si trovano a Piacenza, 8 a Modena, 8 a Parma e 3 a Rimini. Al momento tre sono in terapia intensiva, molti sono al loro domicilio. Sono una ventina di casi in più rispetto a ieri.

Il fatidico ‘paziente zero’ da cui sarebbe partita la catena di contagio da Coronavirus in Nord Italia “lo stiamo ancora cercando”, anche se “solo a fini statistici”, alla luce del fatto che oramai l’epidemia si è già diffusa abbastanza,  ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Giulio Gallera. Invece, “Mattia è ancora ricoverato in terapia intensiva”, ha aggiunto Gallera riferendosi a colui che è stato classificato come il ‘paziente 1’.