Coronavirus. Borrelli, 650 casi. Fontana: “Emergenza a Lodi: 51 ricoveri, 17 in terapia intensiva”

512

Agenpress – Secondo l’ultimo bollettino diffuso dal commissario straordinario, Angelo Borrelli, sono oltre 650 i casi di contagio accertati nel Paese, di cui 282 già verificati dall’Istituto Superiore di Sanità. Nella giornata di giovedì ci sono state altre tre vittime, tutte ultraottantenni, che hanno fatto salire il numero totale a 17.

Sale però anche il numero dei guariti: sono 40 in Lombardia, 45 in tutto il Paese. Il governatore Fontana ha parlato di una nuova emergenza nel Lodigiano: “Nel pomeriggio di ieri c’è stata un affollamento di ricoveri: 51 ricoveri gravi di cui 17 in terapia intensiva. Lodi non ha un numero sufficiente di camere di terapia intensiva per cui sono stati trasferiti in altre terapie intensive della Regione”.

Analizzando la situazione tra le regioni più colpite, il maggior numero di casi si è registrato in Lombardia (406, di cui 216 ospedalizzati), seguita poi dal Veneto (dove gli ultimi dati notturni della Regione parlando di 133 casi, 13 nuove positività), Emilia-Romagna (97), Liguria (19), Sicilia (4) e altre regioni con un numero inferiore di casi. L’ospedale di Cremona ha richiesto il supporto della Regione per sopperire alla mancanza di posti in terapia intensiva.

L’assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera ha precisato: “La disponibilità lombarda è di 900 posti e possiamo approntarne altri 150. Ma questo è il motivo per cui dopo 4 giorni dall’insorgenza del primo caso positivo abbiamo condiviso con il governo delle misure un po’ dure ma che avevano lo scopo di contenere il fenomeno”.