Roma. Abbandona bimbo: la donna rintracciata a Bologna agganciando il cellulare

545

Agenpress –  E’ stata rintracciata agganciando le celle del suo cellulare la donna di 25 anni, di origini croate, che ieri ha abbandonato un bimbo in una carrozzina a Roma allontanandosi con al figlia di 5 per poi lasciare Roma con un treno diretto a Monaco.

La donna è stata fermata a Bologna, riconosciuta dal capostazione, dopo essere stata contattata telefonicamente dal responsabile del centro di accoglienza che la ospitava con i due figli a Roma. La polizia ha potuto così localizzarla sul treno diretto a Monaco e fermarla a Bologna. La bimba di 5 anni è stata affidata ai servizi sociali mentre lei è stata fermata.

Gli agenti della Polfer di Bologna erano stati allertati dai colleghi di Roma, che avevano inviato la segnalazione con le descrizioni della donna e alcuni fotogrammi ricavati dalle telecamere di sorveglianza dei negozi vicini alla stazione Termini. Gli agenti l’hanno riconosciuta dopo essere saliti sul treno e avere controllato ogni carrozza.

Il suo ultimo domicilio era quello di una struttura di accoglienza per madri in difficoltà sulla Cassia. Saputa la notizia dell’abbandono del piccolo, una psicologa del centro ieri ha chiamato la polizia ipotizzando che si trattasse proprio di loro ospite, una 25enne madre di un bambino di 7 sette mesi e di una bimba di 5 anni.

Fatti gli accertamenti nel centro e mostrate le immagini agli operatori, gli agenti hanno avuto la certezza dell’identità e ottenuto la sua utenza telefonica con cui poi sono riusciti a rintracciarla. Il piano disperato di abbandonare il bambino da parte della donna, certa che qualcuno se ne sarebbe occupato visto il luogo affollato che ha scelto, è fallito proprio per via delle telecamere. In uno dei video si vede la ragazza – con un giaccone scuro e cappuccio alzato e sulla spalla una grande borsa rosa – spingere una carrozzina insieme ad una bambina, anche la piccola spinge il passeggino. Poi si notano madre e figlia tornare sulla stessa strada mano nella mano ma questa volta senza passeggino. La donna alla fine della strada si gira, guarda indietro e poi va via di fretta insieme alla figlia.