Coronavirus. Gualtieri, adesso aiuti per 3,6 mld. Ggia: “sono insufficienti”

450

Agenpress –  Un pacchetto di risorse da 3,6 miliardi, pari allo 0,2% del Pil, con interventi che saranno concordati nei prossimi giorni con parti sociali, associazioni di categoria ed enti locali. Il governo è pronto per la fase due dell’emergenza coronavirus, annuncia il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri intervistato da Repubblica, ed il decreto relativo sarà varato entro venerdì. Stanziamenti aggiuntivi, spiega, per i quali sarà chiesta l’autorizzazione parlamentare e compatibili con la flessibilità del patto di stabilità: ‘Non ho ragione di temere che Bruxelles possa contestare la nostra richiesta’.

“Sono insufficienti”, replcia  il coordinatore dell’Ufficio studi della Cgia di Mestre Paolo Zabeo. “Se l’Esecutivo crede di poter dilazionare nel tempo le misure si rilancio del Paese sbaglia.  O si interviene subito, con una forte sterzata, altrimenti siamo destinati a scivolare verso una recessione pericolosissima”. Intervenire con una misura economica shock di medio-lungo periodo “di almeno 10 miliardi di euro, per evitare di scivolare verso una pesantissima recessione.