Siria. Offensiva Turchia contro il regime, colpiti due aerei, no a scontri con la Russia

445

Agenpress – La Turchia ha avviato un’operazione militare in Siria contro il regime. Lo ha reso noto il governo di Ankara.

L’offensiva della Turchia è stata lanciata a Idlib, nel nord-est, in risposta agli attacchi dell’artiglieria di Damasco che questa settimana hanno provocato gravi perdite tra i militari turchi.

“L’operazione ‘Spring Shield’, lanciata dopo il vile attacco del 27 febbraio a Idlib, va avanti con successo”, ha dichiarato il ministro della difesa turco Hulusi Akar, dopo l’uccisione di decine di soldati nei giorni scorsi.

La Turchia “non ha intenzione” di scontrarsi con la Russia in Siria,  chiarito il ministro della Difesa Hulusi Akar, annunciando l’offensiva contro il regime a Idlib come rappresaglia all’uccisione dei militari turchi nell’ultima settimana. Mosca sostiene il regime siriano che da mesi conduce una campagna a Idlib, ultima roccaforte dei ribelli, supportati da Ankara.

I media di stato siriani hanno fatto sapere che la Turchia ha colpito due aerei governativi a Idlib. L In precedenza i media turchi avevano riferito dell’abbattimento di un aereo siriano, ma la notizia era stata negata proprio dall’agenzia di stato Sana. Secondo i ribelli i due aerei sono stati “abbattuti”.