Migranti. Erdogan: greci come nazisti. Nessun virus è più forte delle nostre misure

602

Agenpress – “Non c’è alcuna differenza tra quello che hanno fatto i nazisti e le immagini provenienti dalla frontiera greca”. Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, accusando Atene di violenze sui migranti.

“Sparare e usare ogni tipo di mezzo inumano contro persone innocenti, il cui solo obiettivo è salvare la propria vita e offrire un futuro migliore ai propri figli, è una barbarie”.

“Ci auguriamo che la Turchia superi questo problema senza perdite. Abbiamo preso in tempo le misure necessarie affinché il coronavirus non si propaghi. Nessun virus è più forte delle nostre misure”, ha aggiunto dopo che la scorse notte Ankara ha confermato il primo caso di contagio da Covid-19 sul territorio turco.