Coronavirus. Zhong: “se i Paesi faranno come la Cina, sotto controllo entro giugno”

1072
Il pneumologo cinese Zhong Nanshan

Agenpress   Il pneumologo cinese Zhong Nanshan, in una conferenza stampa a Guangzhou, ha dichiarato oggi che se la maggior parte dei Paesi si comporterà come la Cina, attribuendo importanza a livello nazionale agli sforzi di risposta, la pandemia globale di COVID-19 potrebbe essere messa sotto controllo “entro giugno”.

Zhong, consigliere eletto dal Governo nella gestione dell’emergenza coronavirus vista la grande esperienza con l’epidemia della Sars, ha dichiarato però che questo sarà possibile solo se tutti adotteranno le stesse restrizioni rigide della Cina.

“So che alcuni Paesi hanno fatto un buon lavoro spiegando alle persone di diffidare del virus e di non trattarlo come un’influenza. La nostra stima del controllo globale entro giugno si basa sulle misure positive adottate nei paesi colpiti, ma se il mondo non darà grande importanza alla minaccia e all’infettività del virus attraverso interventi drastici, questo lasso di tempo potrà essere esteso”.