Coronavirus, Cosimo Maria Ferri: Condividiamo le preoccupazioni espresse dai rappresentanti del Copasir

1588

Agenpress. “Abbiamo assistito con stupore alle dichiarazioni di Christine Lagarde e all’effetto che queste hanno generato sulle quotazioni delle azioni sulla Borsa di Milano. Ci uniamo alle autorevoli parole del Presidente della Repubblica per ribadire che dalle istituzioni europee, a tutti i livelli, ci si aspetta, soprattutto in questo momento, massima solidarietà e non certo incomprensibili e pericolosi ostacoli.

Condividiamo le preoccupazioni espresse dai rappresentanti del Copasir e riteniamo che sia necessaria un’incisiva e approfondita azione di controllo e di indagine su quanto esattamente accaduto nella giornata di giovedì 12 marzo. Vogliamo che si faccia chiarezza nell’interesse del mercato, dei risparmiatori, degli investitori.

È assolutamente necessario, infatti, scongiurare il rischio di eventuali, preordinati interventi esterni su assets strategici per l’Italia quali, tra gli altri, il sistema bancario (Intesa UniCredit Mediobanca, Banco Bpm), le società operanti nell’industria della difesa (Leonardo), in quella petrolifera e dell’energia (Eni, Enel Saipem), delle costruzioni (Impregilo), nonché nelle reti di telecomunicazioni (Telecom).

Occorre, pertanto, anche un’azione coordinata delle istituzioni italiane che impedisca che un momento di transitoria difficoltà possa produrre danni permanenti all’economia nazionale e al sistema finanziario del Paese.

Nell’azione istituzionale, pur nel rispetto dei rispettivi ambiti di competenza, risulta necessario che anche le Autorità Indipendenti, in particolare i vertici della Consob, effettuino un’indispensabile vigilanza attiva, senza ulteriori ritardi, in conformità con la loro imprescindibile missione istituzionale.

Infine, in un’ottica di salvaguardia del risparmio e, nuovamente, di tutela degli assets strategici, raccomandiamo un intervento di rassicurazione nei confronti dei risparmiatori italiani al fine di evitare che vi siano ingiustificate fughe e massicci disinvestimenti”.

Dichiarazione Cosimo Maria Ferri Componente Commissione Giustizia Camera dei Deputati.