Cornavirus. Von der Leyen: “a lavoro per riportare 100mila europei bloccati all’estero”

561

Agenpress –  “Siamo qui per aiutare gli oltre centomila europei bloccati all’estero per la crisi del coronavirus a tornare a casa. Lavoriamo in stretto contatto con i governi nazionali per riportarli in Ue. In tempi come questi è bene far parte di una comunità forte: l’Unione europea”.

Così la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, in un videomessaggio su Twitter, annunciando che l’Ue sta organizzando 13 voli per i rimpatri di europei bloccati in Egitto, Marocco, Tunisia, Argentina, ed altri Paesi.

“Saranno oltre tremila le persone a bordo” dei 13 voli che si stanno organizzando. In aggiunta, ci stiamo preparando a portare a casa europei anche da Perù, Maldive, Mongolia, e molti Paesi africani”, spiega von der Leyen.

“Negli ultimi due giorni abbiamo rimpatriato centinaia di cittadini dell’Unione europea dal Marocco. A bordo di quei voli c’erano anche statunitensi, bosniaci e svizzeri – evidenzia -. Dall’inizio del coronavirus abbiamo rimpatriato circa 1200 cittadini dell’Ue, per esempio da Paesi come Giappone e Stati Uniti”.