Coronavirus. Onu. Se si diffonde, ucciderà milioni di persone. Deve essere contenuto

709

Agenpress  – “Siamo di fronte a una crisi sanitaria globale diversa da qualsiasi altra nella storia di 75 anni delle Nazioni Unite, che sta infettando l’economia globale. Una recessione globale, forse di dimensioni record, è quasi una certezza.

Lo ha detto il segretario generale dell’Onu, Antonio Guterres, parlando in videoconferenza ai giornalisti del Palazzo di Vetro.

“Se lasciamo che il virus si diffonda come un incendio, specialmente nelle regioni più vulnerabili del mondo, ucciderà milioni di persone”.

“Il mio messaggio è chiaro, ci troviamo in una situazione senza precedenti e le regole normali non si applicano più. Il nostro mondo deve affrontare un nemico comune. Siamo in guerra con un virus”, ha detto Guterres. “E’ un momento che richiede un’azione politica coordinata, decisa e innovativa da parte delle principali economie mondiali – ha aggiunto -. Dobbiamo riconoscere che i Paesi più poveri e i più vulnerabili, in particolare le donne, saranno i più colpiti”.

“La solidarietà globale non è solo un imperativo morale, è nell’interesse di tutti. Il coronavirus, e’ stato dimostrato, può’ essere contenuto, deve essere contenuto”.

“I governi devono fornire il massimo sostegno allo sforzo multilaterale per combattere il virus guidato dall’Oms, i cui appelli devono essere pienamente soddisfatti”, ha aggiunto, sottolineando che “dobbiamo astenerci dalla tentazione di ricorrere al protezionismo. Questo è il momento di smantellare le barriere commerciali e ristabilire le catene di approvvigionamento”. “Anche se siamo separati fisicamente, siamo insieme a combattere questa crisi”, ha poi affermato spiegando che le restrizioni di movimento e viaggio “possono essere capite per il bisogno di contenere la diffusione del virus”.