L’ opinione di Roberto Napoletano. Il Paese che si fa male da solo

473
Roberto Napoletano Direttore del Quotidiano del Sud e l'Altravoce dell'Italia

Siamo in un’economia di guerra, ma tutti sparano sul generale che guida le truppe e si danno da fare perché l’Italia perda la Grande Guerra. Ricomincia la battaglia delle ordinanze tra Stato e Regioni. Si litiga per tenere aperte le fabbriche che devono vendere a un mondo che non compra con un sindacato che vuole scioperare. La tensione politica, virologi e talk completano il quadro clinico

Agenpress – Siamo in un’economia di guerra, ma tutti sparano sul generale che guida le truppe italiane sul campo di battaglia. Tutti si danno, quindi, un gran da fare perché l’Italia perda la Grande Guerra. Che è il nuovo ’29 da Pandemia globale.

Viene giù il mondo, scendono perfino i titoli di stato tedeschi, noi viaggiamo verso una depressione da dieci/venti punti di Pil, la Lombardia da sola distacca nettamente la Cina intera per numero di morti da Coronavirus, ma lo sport nazionale è sparare a palle incatenate contro il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, che francamente non so che cosa avrebbe potuto fare di più.

Anche se questo non vuol dire che non abbia commesso errori. In pochi giorni siamo tornati a essere il Paese che si fa del male da solo.

Per leggere la versione integrale dell’editoriale del direttore Roberto Napoletano clicca qui:

https://www.quotidianodelsud.it/laltravocedellitalia/editoriali/2020/03/23/leditoriale-del-direttore-roberto-napoletano-laltravoce-dellitalia-il-paese-che-si-fa-male-da-solo