Coronavirus. Conte, consapevole del coinvolgimento del Parlamento, e cita Manzoni

400

Agenpress –  “Sono consapevole della necessità del coinvolgimento del Parlamento”, che ritengo “doveroso”. Lo dice il premier Giuseppe Conte nel corso dell’informativa alla Camera ricordando che il governo informerà le Camere “ogni quindici giorni” e che tutti i “decreti” sono stati trasmessi” al Parlamento.

“In questi giorni molti hanno riletto ed evocato, anche pubblicamente, le pagine sulla peste scritte da Manzoni nei Promessi sposi: proprio in quest’opera viene ricordato un antico proverbio, ancora oggi fortemente in auge, per cui “del senno del poi son piene le fosse”. Ci sarà un tempo per tutto. Ma, oggi, è il tempo dell’azione, il tempo della responsabilità”, dice ancora.

“Le terapie intensive in Italia sono passate da 5343 a 8370 in pochi giorni, ovvero un aumento del 63,8%. Saranno inviati nei prossimi giorni – ma mi risulta che già in queste ore un primo gruppo sia arrivato – nuovi medici negli ospedali in difficoltà, con nuova ordinanza trasferiremo 500 infermieri nelle zone con il più alto numero di malati Covid-19”.