Oms. Il mondo non era pronto per il coronavirus, è pericoloso. Medici italiani eroi

807
Oms, direttore dell’agenzia Tedros Adhanom Ghebreyesus

Agenpress –  “Il mondo non era pronto per una pandemia, per questo ci sono carenze di mascherine o ventilatori. In più ci sono le carenze dovute agli altri effetti del virus come la chiusura dei corridoi aerei”.

Lo ha detto Michael Ryan, direttore esecutivo del programma di emergenza sanitaria dell’Oms nel consueto briefing sul coronavirus​. “Abbiamo bisogno di un incremento della produzione di equipaggiamento per i nostri lavoratori in prima linea e di un incremento di fondi. E di questo il direttore generale dell’Oms parlerà al G20”.

“Ammiriamo i nostri colleghi in Italia, sono degli eroi. Stanno lottando con forza e coraggio. Noi approviamo e sosteniamo le misure prese dall’Italia contro il coronavirus”. Lo ha detto Michael Ryan, direttore esecutivo del programma di emergenza sanitaria dell’Oms nel consueto briefing sul Covid-19. “L’impegno del governo è davvero incredibile. E non solo: anche l’impegno dei cittadini è straordinario”, ha detto il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus. “L’Italia sta facendo tutto il possibile”.

“Questo virus è il nemico pubblico numero uno. E’ un virus pericoloso. Tuttavia crediamo che c’è un’opportunità. Dobbiamo fare il possibile per distruggerlo. Questa è la responsabilità di tutti. Sopprimere e controllare questa pandemia”, ha aggiunto.

“La pandemia continua a farci pagare un prezzo altissimo non solo per quanto riguarda la salute ma anche su tanti aspetti diversi della vita. Ieri, ad esempio, il comitato olimpico ha deciso di rinviare i Giochi di Tokyo”. “La domanda è quanto sarà alto il prezzo da pagare?”, ha detto. “Chiediamo a tutti i Paesi in lockdown di usare questo tempo per attaccare il virus”.