Coronavirus. Papa Francesco, “fitte tenebre si sono addensate sulle nostre piazze, strade e città”

813

Agenpress –  “Da settimane sembra che sia scesa la sera. Fitte tenebre si sono addensate sulle nostre piazze, strade e città; si sono impadronite delle nostre vite riempiendo tutto di un silenzio assordante e di un vuoto desolante” e “ci siamo ritrovati impauriti e smarriti”, “presi alla sprovvista da una tempesta inaspettata e furiosa. Lo ha detto il Papa.

Nei pressi del cancello centrale della Basilica Vaticana sono collocati l’immagine della Salus Populi Romani e il Crocifisso ‘miracoloso’ di San Marcello.

“Ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme”.

“Dio onnipotente e misericordioso, guarda la nostra dolorosa condizione: conforta i tuoi figli e apri i nostri cuori alla speranza, perché sentiamo in mezzo a noi la tua presenza di Padre”.