Della Vedova (+ Europa): “Accedere a finanziamenti Mes a condizioni zero”

664

Agenpress. Benedetto Della Vedova, segretario di +Europa, è intervenuto ai microfoni di Radio Cusano Tv Italia (ch. 264 dtt).

SUL NULLA DI FATTO DEL CONSIGLIO UE: Sono dispiaciuto, ma non sono stupito. In questa fase si potrebbe accedere ai finanziamenti del Meccanismo europeo di stabilità in sostanza a condizioni zero impegnandoci a spendere bene in nostri soldi. È un grave errore che pagherà l’Italia, dovuto alle pantomime di Conte dentro la maggioranza e con l’opposizione.

DELLA VEDOVA SU DISSOLUZIONE EUROPA: Non è l’Europa che non c’è, sono gli Stati sovrani che non si mettono d’accordo e vogliono tirare l’acqua al proprio mulino. Ma lo dico ai vari Salvini, Meloni e Di Maio, se hanno a cuore l’interesse dell’Italia convochino subito una conferenza a distanza dei loro partiti gemelli e convincano i loro Paesi sovrani a implementare e far partire un bilancio europeo con risorse adeguate. Questa crisi decisionale è causata dal sovranismo, e il sovranismo non può essere una risposta. I partiti sovranisti spingono sull’egoismo dei singoli Stati per poi prendersela con l’Unione Europea. Se continua così vinceranno loro e l’Europa di dissolverà.

DELLA VEDOVA SUGLI AIUTI CHE ARRIVANO DALLA CINA: Siamo in una bolla mediatica in cui quello che arriva dalla Cina alla fine è spesso pagato, anche perché il Paese è une dei massimi produttori di dispositivi sanitari. È una propaganda incomprensibile. Noi abbiamo un ministro degli Esteri che sembra l’addetto commerciale di Pechino che magnifica i dispositivi che arrivano dal Paese asiatico

DELLA VEDOVA SU GRILLO: Grillo che è arrivato al potere, che ha più del 30% dei parlamentari, più della metà dei ministri, è sparito. Lui che è arrivato al potere contro la scienza e contro l’Unione Europea. Oggi che c’è bisogno di combattere una guerra tutti insieme per l’Italia, ma dov’è Grillo? Ma come può permettersi di starsene fuori in questa situazione? Io vorrei che Grillo prenda parola con il tono rispettoso e dicesse agli italiani di seguire la scienza. Vorrei che Grillo desse una mano. Secondo me è un disertore, perché ha paura di aver vinto la guerra. Come personaggio pubblico avrebbe il dovere di essere presente e di mettere la sua faccia in un momento in cui serve la responsabilità di tutti.