Coronavirus. Usa. 138,675 positivi, 2436 morti. Trump, sotto i 100mila morti, fatto un buon lavoro

465

Agenpress – I decessi provocati dal coronavirus nello Stato di New York hanno superato ieri, in meno di un mese, quota 1.000: lo riporta il New York Times sottolineando che gran parte dei decessi sono stati registrati negli ultimi giorni. Il bilancio aggiornato in questo Stato verrà reso noto oggi, ma secondo alcuni calcoli dovrebbe essere di almeno 1.026. Ieri sera il governatore dello Stato, Andrew Cuomo, aveva annunciato che le persone contagiate sono 59.513, di cui 8.503 in ospedale e 2.037 in terapia intensiva.

Il numero di casi di coronavirus negli Stati Uniti sale a 139.675. I morti sono 2.436, secondo quanto emerge dai dati della John Hopkins University.

“Il picco dei decessi per coronavirus si avrà in due settimane. Per questo prolunghiamo fino al 30 aprile le linee guida sul distanziamento sociale”, ha detto Donald Trump nel corso del briefing della task force contro il coronavirus, allungando di fatto di un mese le linee guida varate per contenere la diffusione del coronavirus.

Se gli Stati Unti riescono a mantenere sui “100.000 o meno” i morti per coronavirus “avremo fatto un buon lavoro”, ha aggiunto, dicendosi pronto “fare tutto il necessario per salvare vite umane e l’economia”.

“Stiamo inviando all’Italia molte cose di cui non abbiamo bisogno. E la stiamo aiutando in modo monetario. Stiamo aiutando molto l’Italia. Stiamo lavorando a stretto contatto con l’Italia, e stiamo lavorando con la Spagna. STiamo lavorando con tutti”