Coronavirus: Carfagna, Catalfo intervenga. Famiglie non possono perdere assegno familiare

308

Agenpress. “Migliaia di persone, lavoratori spesso di piccole realtà, potrebbero non ricevere più l’Assegno per il Nucleo Familiare per il periodo di sospensione dal lavoro. I dipendenti delle aziende commerciali  (quelle da 6 a 50 occupati) o del terziario (quelle a partire da 6 occupati) che non accedono alla Cigo/Cigs/Cigd ma al Fondo di integrazione salariale Fis, a causa di una circolare dell’Inps, non si vedranno corrisposto l’ANF che percepivano invece in condizioni normali.

In parole povere: un dipendente percepisce in condizioni normali 1000 euro di stipendio più 300 euro di assegno familiare, oggi in condizioni eccezionali non riceverebbe più i 300 euro aggiuntivi.

Chiediamo alla ministra Catalfo di intervenire per correggere, con una deroga alla normativa, quella che ci auguriamo sia una svista e che va a colpire soprattutto le famiglie in cui vi sono persone con disabilità. E’ inconcepibile che in questo momento lo Stato dia con una mano e tolga con l’altra o ancora peggio che la burocrazia sia così d’intralcio e leghi le mani a legislatore e cittadino”.

Così Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia, in una nota.