Tlc, Bergamini (FI) “Conflitto interessi Casaleggio? Se ne accorgono negli Usa ma non Italia”

468

AgenPress. “Huawei, accusata da Washington di mettere a rischio la sicurezza nazionale, in questi anni ha goduto di agevolazioni e contributi dal governo di Pechino per 75 mld di dollari, per assumere un ruolo da quasi monopolista del settore 5G in campo globale.

L’imprenditore Casaleggio, che fornisce la piattaforma web Rousseau e incassa denaro dagli eletti grillini, a novembre scorso ha organizzato un evento che ha visto la partecipazione proprio dell’ad Huawei, Miao. Inoltre, ieri dopo l’incontro con il presidente del Consiglio, Conte in una sede istituzionale, in un tweet dell’ex candidata repubblicana al congresso De Anna Lorraine, è stato definito ‘lobbista di Huawei’.

Poichè non è un mistero che molti ministri grillini, tra cui Di Maio, seguono diversi dossier di interesse cinese, ci chiediamo se non sia finalmente giunto il momento di fare chiarezza su quello che sembra essere un enorme conflitto d’interessi tra il mondo Casaleggio e il nostro sistema democratico. Possibile che si accorgano dell’anomalia negli Usa ma non Italia?”.

Lo dichiara in una nota Deborah Bergamini, deputata di Forza Italia e vicepresidente della Commissione Trasporti, Poste e Tlc alla Camera.