Elezioni. A Roma 250 scrutatori e presidenti disertano i seggi. Si reclutano i Vigili Urbani

230

AgenPress – A Roma 250 tra scrutatori e  presidenti di seggio non si presentano in  altrettante sezioni elettorali per il referendum (su 2.600 totali).

Come riporta romatoday “in tanti tra presidenti e scrutinatori hanno dato forfait all’appuntamento con i seggi, 250 in totale su 2600 che lo hanno comunicato all’ultimo.

Non sono bastate le mascherine obbligatorie, i percorsi anti assembramento, l’igienizzazione dei locali, il timore del contagio sembrerebbe in troppi casi aver preso il sopravvento, tanto da costringere l’amministrazione comunale e la Prefettura a ricorrere alla reperibilità della Polizia locale, per le sostituzioni necessarie al corretto svolgimento delle votazioni.

La chiamata ai vigili urbani è arrivata ieri dal dipartimento Servizi delegati di Roma Capitale diretta al Comandante generale della Polizia locale Stefano Napoli. “Gli incaricati dovranno presentarsi in via petroselli 50 nel più breve tempo possibile” si legge nella comunicazione con oggetto il “reperimento obbligatorio del personale del Corpo”.