RE ITALY Meeting in presenza: 29 ottobre 2020 Borsa Milano

di Maurizio Cannone, direttore Monitor

173

AgenPress. In questo momento di grande incertezza tutti gli operatori economici sono alla ricerca di indicazioni sul futuro. Il settore immobiliare è in piena trasformazione e anche in questo periodo si sono viste operazioni che cambieranno in qualche modo le attività del futuro. Per esempio, l’aumento di capitale di Nova Re con l’arrivo di un nuovo investitore straniero. Oppure, gli investimenti in club deal apriranno la strada a nuovi soggetti come abbiamo visto nelle scorse settimane? E ancora, i dati di mercato cosa ci indicano per il futuro? I fondi immobiliari, chi è l’investitore che ha creato due fondi immobiliari, aperto in Italia e comprato Idealista e Casa.it? Quotarsi in Borsa può servire alla mia azienda? NPL a che punto siamo? Per parlare coi protagonisti di questi temi e altri ancora, giovedì 29 ottobre 2020 alle 9,30 in Borsa Italiana, in presenza fisica, si apriranno i lavori di RE ITALY Meeting.

E’ l’appuntamento, collocato tra i tradizionali eventi di gennaio e giugno, per incontrarsi alla luce delle nuove attività. Il titolo è “A che punto siamo?” perché in questo momento è la domanda fondamentale. E i protagonisti si devono incontrare di persona, sempre in sicurezza, ma senza incontri fisici non ci può essere attività professionale. Di questo siamo convinti e, anche se molto più impegnativo rispetto alle videoconferenze, cercheremo di offrire queste occasioni d’incontro il più spesso possibile.

Questa edizione ci consente di ospitare fisicamente solo 100 partecipanti e i posti sono già esauriti. Ci scusiamo da subito con quanti non potranno essere presenti fisicamente e metteremo online i video integrali dei lavori. Ma lo scopo è di muovere il settore e supportare le aziende del settore. In questo momento di grande trasformazione molte aziende si perderanno altre nasceranno o si aggregheranno per ripartire più forti di prima. Certo è che niente resterà come prima. E gli incontri fisici sono uno degli strumenti per leggere il futuro. In sicurezza, sempre, ma senza il rapporto diretto non può esistere mercato immobiliare.