Cina. Solo 42 nuovi contagi. Dall’inizio dell’epidemia 85.868 casi, 4.634 decessi

532

AgenPress – La Cina registra 42 nuovi contagi di Covid-19, il numero più alto dal 10 agosto: 22 di queste infezioni sono state trasmesse localmente nella città di Kashgar, nella regione autonoma dello Xinjiang, dove si è verificata nei giorni scorsi un’impennata di contagi asintomatici tra i dipendenti di una fabbrica di indumenti.

Complessivamente, il numero di contagi in Cina dall’inizio dell’epidemia è a quota 85.868, e il numero di decessi rimane fermo a quota 4.634.

Le autorità di Kashgar hanno comunicato di aver testato tutti i 4,74 milioni di residenti dell’area interessata dal focolaio, dove sono state identificate 178 infezioni asintomatiche e cinque contagi accertati. Nel conteggio di oggi della Commissione Nazionale per la Sanità sono compresi anche venti casi di contagio provenienti dall’estero, mentre nelle ultime 24 ore si sono registrati altri 19 contagi asintomatici, calcolati a parte rispetto al totale e tutti registrati a Kashgar.

E mentre il resto del mondo lotta contro il coronavirus, l’economia cinese è cresciuta del 4,9% nel terzo trimestre rispetto all’anno precedente secondo i dati del governo che mostrano cosa è possibile fare quando il Covid-19 è sotto controllo. I dati sulla produzione industriale, sui servizi e sulle vendite al dettaglio sono particolarmente positivi. Il Fondo monetario internazionale prevede che l’economia cinese crescerà dell’8,2% nel 2021, un ritmo molto più veloce rispetto agli Stati Uniti o all’eurozona.