25 Aprile. L’elogio di Chico Forti al popolo ucraino e l’amarezza di essere ancora recluso

- Advertisement -

AgenPress –  “La libertà è un elemento essenziale della nostra vita. Non è né visibile, né tangibile, eppure non ha prezzo. Solo un uomo libero ha la possibilità di scegliere e decidere, assumendosi la responsabilità delle scelte fatte”.

Lo scrive in un testo inviato in occasione del 25 aprile Chico Forti, rinchiuso in carcere in Florida dopo essere stato condannato all’ergastolo per un omicidio che ha sempre sostenuto di non aver commesso e ancora in attesa dell’estradizione in Italia.

- Advertisement -

“E’ dato per scontato che i soldati siano incaricati di proteggere la patria. La recente invasione russa dell’Ucraina, è un atto di genocidio all’apice nella scala dei crimini contro l’umanità, contro il valore più intrinseco del concetto di libertà. Questo atto abominevole e l’eroica reazione del popolo ucraino, credo faranno riflettere su quanto la difesa della libertà, propria e di nazione, sia onere di ogni cittadino cosciente. In tempo di pace la libertà è un inalienabile diritto ereditato alla nascita, ma mantenere la propria libertà da forzature, repressioni ed abusi, è anche dovere di ogni uomo che si ritenga tale”.

“Questa mia visione della libertà è ovviamente parziale, accentuata in modo esponenziale dal mio predicato. La mia condizione di recluso qualche anno addietro non era vox populi tricolore… Ora invece, sono convinto che non esista un italiano, di nome e di fatto, che non sia a conoscenza delle recinzioni e catene che adornano la residenza di Chico Forti. Chico Forti Sono lo. Così come me sono migliaia di persone che, indipendentemente dal loro stato economico / sociale, indossano questo mantra… Così come lo è ogni italiano che lotta contro ingiustizie ed abusi”.

“In questa data storica – dice ancora – poter scrivere il mio pensiero è per me un privilegio, è la mia opportunità di rivivere in poche righe scritte, quella libertà che, se tanto ho amato, ora amo ancor più. Oltre alla speranza, ho la convinzione che la mia prossima riflessione, grazie a tutti voi, mi troverà impersonificazione di questa stessa celebrata libertà”.

- Advertisement -

 

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati