Adesione Finlandia e Svezia alla Nato. Erdogan chiede stop sostegno ai terroristi del Pkk

- Advertisement -

AgenPress – La Finlandia e la Svezia la devono smettere di sostenere i terroristi del Pkk: questa la posizione di Ankara sull’allargamento della Nato ribadita dal ministro degli esteri turco Mevlut Cavusoglu a termine del vertice dell’Alleanza a Berlino.

“La Turchia non sta tentando di bloccare l’adesione di Svezia e Finlandia alla Nato”,  ha detto il segretario generale dell’Alleanza Jens Stoltenberg a Berlino, in video-collegamento con la conferenza stampa finale del summit dei ministri degli Esteri.

- Advertisement -

La Turchia vorrebbe garanzie sulla propria sicurezza e attenderebbe delle concessioni dagli americani, in cambio di un sostegno all’adesione di Svezia e Finlandia, secondo fonti diplomatiche citate dalla Dpa. Oltre alle assicurazioni da parte dei due Paesi sul fronte dei rapporti col Pkk, Erdogan vorrebbe comprare da Washington dei jet da combattimento F16, e spera nella fine dello scontro per la consegna dei sistemi missilistici S400.

La Turchia aveva comprato questi ultimi nel 2017, nonostante forti proteste degli Usa e della Nato. Come conseguenza Washington escluse Ankara dal programma dei jet F35 e pose delle sanzioni, ritenendo pericoloso per gli Usa l’acquisto turco.

Antony Blinken ha fatto sapere di aver parlato con il collega turco. “È un processo. E la Nato è un posto per il dialogo, per la discussione, per parlare di ogni differenza che abbiamo fra noi. Sono molto fiducioso che raggiungeremo il consenso”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati