Dati Covid in tempo Reale

All countries
364,717,516
Confermati
Updated on 27 January 2022 18:55
All countries
286,268,640
Ricoverati
Updated on 27 January 2022 18:55
All countries
5,649,171
Morti
Updated on 27 January 2022 18:55

Afghanistan. Diritti donne. Attiviste chiedono alla comunità internazionale di esercitare pressioni sull’Emirato islamico

- Advertisement -

AgenPress – Le attiviste hanno chiesto alla comunità internazionale di esercitare pressioni sull’Emirato islamico affinché difenda i diritti delle donne.  

Decine di donne si sono radunate domenica a Kabul per esprimere la loro insoddisfazione per il decreto emesso dal leader supremo dell’Emirato islamico sulle donne afghane, che afferma che è necessaria una maggiore inclusività.

- Advertisement -

Hanno minimizzato il decreto, dicendo che i diritti delle donne non possono essere determinati nel modo in cui li ha presentati il ​​leader supremo, il Mullah Hibatullah Akhundzada.

“Molte donne sono i capifamiglia della loro famiglia. Il governo non ha un programma per loro. Il destino delle studentesse rimane ambiguo”, ha affermato Sabira Akbari, attivista per i diritti delle donne.  

“L’inclusione delle donne negli affari politici, sociali ed economici è un loro diritto e dovrebbe essere loro concesso perché se questo diritto viene tolto alle donne, il governo viene spezzato”, ha affermato Farida, attivista per i diritti civili. 

- Advertisement -

Le donne hanno affermato che l’Emirato islamico dovrebbe includere le donne nella formazione del governo.  

“La negazione dell’offerta dei talebani alle Nazioni Unite per assicurarsi il seggio ha causato (i talebani) di gettare polvere negli occhi della gente, perché non abbiamo avuto alcuna reazione da parte dei talebani negli ultimi quattro mesi che abbiamo supplicato, ma ora hanno emesso questo decreto”, ha detto Madina, difensore dei diritti civili. 

“Il nuovo decreto dei talebani ha rivelato… che non consideravano i principali diritti delle donne”, ha detto Huda Khamosh, una poetessa. 

Il leader supremo dell’Emirato Islamico in un comunicato ha affermato che “la donna non è una proprietà, ma un essere umano nobile e libero; nessuno può darla a nessuno in cambio di un accordo di pace e o per porre fine alle animosità”. 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati