Afghanistan. Il terremoto aggrava la povertà. I più colpiti sono i bambini. 121 sono morti

- Advertisement -

AgenPress – Il terribile terremoto che ha colpito l’Afghanistan questa settimana ha colpito uno degli angoli più poveri di un Paese che è stato svuotato dalla crescente povertà. Anche se sabato sono arrivati ​​altri aiuti, molti residenti non hanno idea di come ricostruiranno le migliaia di case distrutte nei villaggi sparsi tra le montagne.

Il terremoto, che secondo i media statali ha ucciso almeno 1.150 persone, ha colpito più duramente una regione di alta montagna dove le province di Paktika e Khost si incontrano al confine con il Pakistan. C’è poca terra fertile, quindi i residenti guadagnano ciò che possono facendo affidamento in gran parte sul denaro inviato da parenti che sono emigrati in Pakistan, Iran o all’estero per lavoro.

- Advertisement -

Ognuna delle quasi due dozzine di case in un villaggio, Miradin, è stata ridotta in macerie dal terremoto di mercoledì. Nelle notti piovose successive, le sue diverse centinaia di residenti hanno dormito nei boschi vicini e non avevano ancora ricevuto gli aiuti che si stavano lentamente facendo strada nelle aree colpite dal terremoto.

I residenti di Miradin hanno detto  di essere preoccupati se sarebbero stati in grado di ricostruire prima del duro inverno, in pochi mesi. L’estate è breve in montagna, le notti sono già fredde.

È una paura avvertita in tutta la regione colpita dal terremoto, dove si ritiene che quasi 3.000 case siano state distrutte. L’organizzazione di coordinamento umanitario delle Nazioni Unite OCHA ha affermato di avere notizie di 700-800 famiglie nell’area che vivono ancora all’aperto.

- Advertisement -

Tra i morti del terremoto di magnitudo 6 di mercoledì ci sono 121 bambini e si prevede che la cifra aumenterà, ha affermato il rappresentante dell’agenzia delle Nazioni Unite per l’infanzia in Afghanistan. Ha detto che quasi 70 bambini sono rimasti feriti. Una scossa di assestamento venerdì ha causato altre cinque vite.

Il bilancio totale di 1.150 morti e almeno 1.600 feriti è stato riportato dall’agenzia di stampa statale afgana Bakhtar. L’Ufficio delle Nazioni Unite per il coordinamento degli affari umanitari ha stimato il bilancio delle vittime a 770 persone.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati