Dati Covid in tempo Reale

All countries
263,555,307
Confermati
Updated on 1 December 2021 21:06
All countries
236,140,466
Ricoverati
Updated on 1 December 2021 21:06
All countries
5,239,648
Morti
Updated on 1 December 2021 21:06

Afghanistan. L’UNICEF pagherà direttamente gli insegnanti. Molti governi stranieri hanno bloccato i finanziamenti

- Advertisement -

AgenPress – L’agenzia delle Nazioni Unite per l’infanzia ha dichiarato di voler istituire un sistema per finanziare direttamente gli insegnanti afgani, dopo che la comunità internazionale ha bloccato i finanziamenti all’attuale amministrazione.

“L’UNICEF sta creando un sistema che consentirà pagamenti diretti agli insegnanti senza che i fondi vengano incanalati attraverso le autorità di fatto”, ha detto Jeannette Vogelaar, capo dell’istruzione dell’UNICEF in Afghanistan.

- Advertisement -

“Il modo migliore per sostenere l’istruzione delle ragazze in Afghanistan è continuare a sostenere le loro scuole e i loro insegnanti. L’UNICEF chiede ai donatori di non deludere i bambini dell’Afghanistan”, ha aggiunto Vogelaar.

I servizi pubblici afghani, in particolare la sanità e l’istruzione, sono entrati in crisi da quando i talebani hanno conquistato il paese il 15 agosto.

Molti governi stranieri hanno messo al bando i finanziamenti al di fuori degli aiuti umanitari che vengono incanalati attraverso agenzie multilaterali, limitandosi solo a forniture urgenti come grano e coperte, e lasciando gli operatori del servizio pubblico inclusi gli insegnanti senza paga per mesi. Sono stati congelati anche miliardi di dollari in fondi della banca centrale afghana detenuti all’estero.

- Advertisement -

La comunità internazionale ha lanciato l’allarme sul fatto che i talebani potrebbero limitare l’istruzione femminile e le scuole superiori per ragazze in molte parti del Paese sono rimaste chiuse anche mentre quelle per ragazzi sono state autorizzate ad aprire.

Un funzionario talebano ha annunciato che presto ci sarebbero state “buone notizie” sul permesso alle ragazze più grandi di tornare a scuola e che stavano lavorando con l’UNICEF e altre organizzazioni internazionali sulla questione.

“Stiamo lavorando soprattutto con l’UNICEF e alcune altre organizzazioni internazionali… per trovare una buona soluzione… abbiamo incontri su base giornaliera”, ha affermato Waheedullah Hashimi, Direttore dei programmi esterni e degli aiuti al Ministero dell’Istruzione dell’Afghanistan.

“Chiediamo alla comunità internazionale, alle organizzazioni internazionali, soprattutto a chi ha fondi per le situazioni di emergenza, di aiutarci in questo senso”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati