Alimentazione e integrazione: consigli utili per affrontare l’estate

- Advertisement -

AgenPress. Il rischio di avere un’alimentazione poco corretta in estate è dietro l’angolo: aumentano le occasioni per mangiare in compagnia, le temperature si innalzano e le giornate diventano più lunghe, modificando così i nostri ritmi e le abitudini di tutti i giorni, comprese quelle dell’alimentazione.

Ecco qui proposti dei consigli e dei suggerimenti per restare in forma alimentandosi nella maniera più giusta nella stagione estiva, riuscendo a mantenere una dieta corretta, da integrare al bisogno con l’apporto di preziosi alleati. A tal proposito, è importante sapere perché assumere e cosa sono i fermenti lattici, utili nel caso di stress psico-fisico in cui col caldo a volte andiamo incontro.

Quanti pasti consumare d’estate?

- Advertisement -

Riguardo ai pasti da consumare nel periodo estivo, vale la regola dei 3 pasti e 2 spuntini. In particolare, sebbene il caldo non ci aiuta nella regolarità dei pasti, l’abitudine più azzeccata è quella di una colazione sostanziosa, un pranzo e una cena leggeri, inframezzati da spuntini soddisfacenti, meglio se a base di frutta.

Per quanto riguarda le porzioni di frutta e verdura, è consigliabile aumentarne l’apporto nel periodo estivo, perché fonti di sali minerali e vitamine che tendiamo a smaltire più facilmente nell’arco della giornata.

Occorre inoltre prestare attenzione che frutta e verdura siano di stagione, e quindi prediligere pomodori, cetrioli, zucchine, ecc. Preferibilmente biologici, o provenienti orti controllati, da consumare anche con la buccia, ricca di sostanze nutritive.

Quanto bisogna bere ogni giorno durante l’estate

- Advertisement -

Per quanto concerne l’idratazione, un litro di acqua e mezzo al giorno sono fondamentali per il nostro organismo, meglio ancora se riuscissimo a bere attorno ai due litri, in modo da integrare i liquidi persi durante la giornata.

Adottare l’abitudine di bere molta acqua nell’arco della giornata non è facile: per questo può essere di giovamento aromatizzarla con del limone, o delle foglie di menta. Per quanto riguarda le bevande alcoliche, ancor più d’estate, meglio non esagerare: è bene prediligere il vino ai superalcolici, senza privarsi comunque di qualche sfizio.

Integrare l’alimentazione

Per poter fronteggiare il caldo intenso, è bene inoltre che si integri l’alimentazione. Il periodo estivo è quello che più di tutti mette alla prova il nostro organismo, che maggiormente soffre stress e stanchezza. Si potrebbero inoltre presentare cali di energie, dovuti al fatto che la sudorazione espelle molti sali minerali.

Ecco che si potrebbe integrare l’alimentazione con l’aiuto di sali come potassio e magnesio a contrastare la spossatezza, oppure integratori a base di vitamine per quella mentale, indispensabili al corretto funzionamento del nostro organismo.

Inoltre, nel caso di alterazioni della flora batterica intestinale, di alimentazione sprovvista di fibre vegetali, sarebbe bene integrare fermenti lattici vivi: si tratta di batteri benefici utili a mantenerne le migliori condizioni.

Tra le maggiori cause che contribuiscono a variare l’equilibrio bella nostra flora batterica intestinale vi sono ad esempio un insufficiente apporto alimentare di frutta, verdura e cibi integrali. Inoltre, vi possono essere legate condizioni di stress psico-fisico, spesso frequenti col rialzo delle temperature.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati