Alluvione della Cina centrale. 10 morti, 3 dispersi. Colpite 1,8 mln di persone, 286mila evacuate

- Advertisement -

 AgenPress – Almeno 10 persone sono morte e tre sono disperse a causa dell’alluvione nella provincia cinese centrale di Hunan, mentre una frana ha seppellito parti di un villaggio nella regione meridionale del Guangxi, secondo quanto riferito dai media statali.

Le tempeste hanno colpito l’Hunan dall’inizio del mese, con alcune stazioni di monitoraggio che riportano livelli storici di precipitazioni, ha affermato mercoledì l’agenzia di stampa Xinhua.

- Advertisement -

Circa 1,8 milioni di persone sono state colpite nella provincia prevalentemente rurale e montuosa – 286.000 delle quali sono state evacuate per mettersi in salvo mentre più di 2.700 case sono state danneggiate o sono crollate del tutto, ha affermato Xinhua.

Nel Guangxi, giovedì le squadre di soccorso stavano ancora cercando sopravvissuti nella cittadina di Xinfeng, dove i giorni di pioggia hanno lasciato le colline impregnate d’acqua e soggette a scivolamenti, secondo l’emittente statale CCTV.

Una donna è stata confermata uccisa nella frana e un’altra è stata estratta viva, ha detto la CCTV.

- Advertisement -

Le autorità hanno emesso avvertimenti per i continui forti acquazzoni nel Guangxi e nelle vicine province di Jiangxi, Fujian, Guangdong, Hainan, Sichuan, Chongqing e Yunnan, ha affermato Xinhua.

Gli autisti e gli amministratori scolastici sono stati avvisati di prendere precauzioni di sicurezza, ha affermato Xinhua.

La Cina subisce regolarmente inondazioni durante i mesi estivi, più frequentemente nelle aree centrali e meridionali che tendono a ricevere la maggior parte delle precipitazioni.

Le peggiori inondazioni degli ultimi anni in Cina sono state nel 1998, quando più di 2.000 persone sono morte e quasi 3 milioni di case sono state distrutte, principalmente lungo lo Yangtze, il fiume più potente della Cina.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati