Dati Covid in tempo Reale

All countries
196,220,928
Confermati
Updated on 28 July 2021 15:55
All countries
176,123,881
Ricoverati
Updated on 28 July 2021 15:55
All countries
4,197,283
Morti
Updated on 28 July 2021 15:55

Antonella Cortese (Criminologa). Roma. Difende la fidanzata da uno scippo e gli sparano in testa, così muore Luca Sacchi

- Advertisement -
- Advertisement -

Agenpress – Si torna a sparare a Roma in mezzo alla strada. Dopo il tragico episodio dove è rimasto coinvolto il nuotatore Manuel Bortuzzo la situazione sul fronte della sicurezza è peggiorata. Quello che colpisce non è tanto l’aumento di episodi di criminalità ma è la loro efferata violenza.

Si è consumato così, ieri sera, vicino al parco della Caffarella una rapina ai danni di una coppia di ragazzi in cui Luca Sacchi, personal trainer capitolino è morto nel tentativo disperato di difendere la sua ragazza. I nostri ragazzi non sono più al sicuro, uno zainetto costa la propria vita in qualche periferia messicana. Adesso siamo tutti consapevoli che abbandonare il territorio e non investire nella sicurezza porta alla rottura del patto sociale e questo i cittadini non lo meritano.

Chiediamo più agenti, caserme, stipendi adeguati e sblocco immediato di tutte le graduatorie nelle Forze dell’Ordine. Il ministro dell’Interno e il Prefetto di Roma devono dare risposte concrete. Così Antonella Cortese criminologa e Vice Presidente Osservatorio Nazionale dei diritti e della salute dei militari e forze dell’ordine.

Altre News

Articoli Correlati