Appello Min. Esteri Ucraina. I bambini deportati in Russia possono essere adottati illegalmente

- Advertisement -

AgenPress – Il Ministero degli Affari Esteri dell’Ucraina invita le organizzazioni internazionali ad adottare misure per rimpatriare i bambini deportati dalla Russia in Ucraina.

“La minaccia di adozione illegale di bambini ucraini da parte di cittadini russi senza seguire tutte le procedure necessarie stabilite dalla legge ucraina è lampante”, si legge nella nota.

- Advertisement -

Secondo il ministero degli Esteri, in questo contesto, le informazioni sull’intenzione del ministero dell’Istruzione russo di firmare “accordi” con le amministrazioni di occupazione russe nelle regioni di Donetsk e Luhansk – i cosiddetti “L/DNR” – consentirebbero al trasferimento di bambini espulsi illegalmente dall’Ucraina orfani in famiglie russe.

Allo stesso tempo, secondo la Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dell’infanzia, gli Stati che sono parti di questo accordo internazionale, comprese Russia e Ucraina, sono obbligati ad adottare misure per combattere il movimento illegale e il non ritorno dei bambini dall’estero .

“I tentativi del Cremlino di dare le sue azioni criminali sul territorio dell’Ucraina” motivi legali “sono un cinico disprezzo delle regole e dei costumi di base della guerra e dei diritti umani universalmente riconosciuti”, si legge nella nota.

- Advertisement -

Il ministero degli Esteri sottolinea che tali azioni degli occupanti russi possono essere qualificate come sequestro di persona (sequestro di persona) e richiedono una reazione decisa della comunità internazionale, in particolare delle organizzazioni internazionali competenti.

“Il Ministero degli Affari Esteri dell’Ucraina fa appello all’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Rifugiati, al Comitato Internazionale della Croce Rossa, all’UNICEF, all’Ufficio dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, ai Rappresentanti speciali del Segretario Generale delle Nazioni Unite per i bambini in Conflitto armato e violenza sui bambini. per il ritorno dei bambini ucraini nel territorio del nostro Stato”, si legge nel comunicato.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati