Bielorussia. Pena di morte per terrorismo. Approvato emendamento al codice penale

- Advertisement -

AgenPress – La camera bassa del parlamento bielorusso ha approvato emendamenti al codice penale che introducono pene più severe, che vanno dalla pena di morte, per il terrorismo.

“Il disegno di legge ‘Sulle modifiche al codice penale della Repubblica di Bielorussia’ è stato approvato in due letture”, ha affermato mercoledì il servizio stampa della Camera dei rappresentanti bielorussa in una nota.

- Advertisement -

Il progetto di legge ha lo scopo di “dissuadere gli elementi distruttivi e dimostrare la risoluta lotta dello stato contro l’attività terroristica”, ha affermato il servizio stampa.

“Il disegno di legge propone di introdurre emendamenti al codice penale della Repubblica di Bielorussia, inclusa la possibilità di applicare la misura eccezionale della pena sotto forma di pena di morte per aver tentato di inscenare atti terroristici”.

“Nel tentativo di sbilanciare la situazione in Bielorussia e di provocare instabilità e conflitti all’interno dello stato, le forze distruttive continuano la loro attività terroristica ed estremista, il cui obiettivo è la morte di persone. Non fermandosi davanti a nulla, stanno prendendo provvedimenti per disabilitare la ferrovia attrezzature e binari ferroviari, strutture di importanza strategica, appiccare il fuoco alle case e far esplodere veicoli in luoghi ricreativi popolari e in luoghi affollati”, ha affermato il presidente della Camera dei rappresentanti Vladimir Andreichenko.

- Advertisement -

“In questo contesto, è necessario adottare misure dure ed efficaci per prevenire e combattere il terrorismo in tutte le sue forme e manifestazioni. Non ci può essere giustificazione per ciò che fanno i terroristi”, ha affermato Andreichenko.

La pena di morte è attualmente disciplinata dall’articolo 59 del codice penale bielorusso. Le persone possono essere condannate a morte mediante fucilazione “per alcuni reati che coinvolgono l’omicidio premeditato di un essere umano in circostanze aggravanti”. La pena di morte può essere sostituita con l’ergastolo attraverso una procedura di clemenza.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati