Dati Covid in tempo Reale

All countries
521,366,398
Confermati
Updated on 16 May 2022 14:43
All countries
477,777,957
Ricoverati
Updated on 16 May 2022 14:43
All countries
6,288,682
Morti
Updated on 16 May 2022 14:43

Boris Johnson accusato di aver mentito, ha salvato prima gli animali e poi le persone dall’Afghanistan

- Advertisement -

AgenPress – La credibilità del primo ministro britannico Boris Johnson è stata nuovamente messa in dubbio mercoledì, dopo che le e-mail trapelate sembravano contraddire la sua affermazione di non avere alcun coinvolgimento nell’evacuazione di animali da un ente di beneficenza britannico in Afghanistan quando il paese è caduto in mano ai talebani e al popolo stavano lottando per trovare una via d’uscita.

Il rilascio di e-mail da parte di una commissione parlamentare interpartitica per gli affari esteri ha spinto ad affermare che il leader britannico aveva mentito, in un momento in cui sta già affrontando accuse di aver fuorviato il Parlamento sul Covid-19, forse partiti contro le regole a Downing Street, che sono ora oggetto di un’indagine di polizia .
Sono mesi che circolano suggerimenti sull’utilizzo di risorse vitali per salvare gli animali invece che le persone su richiesta di Johnson, dopo i tweet sulla questione del Segretario alla Difesa del Regno Unito ad agosto e poi in una testimonianza scritta di un ex membro dello staff del Foreign Office del Regno Unito, che ha dettagliato il Lo sforzo di evacuazione “disfunzionale” e “caotico” del Regno Unito. A dicembre, il Primo Ministro ha respinto l’accusa definendola “una totale sciocchezza”.
Ma le e-mail pubblicate mercoledì dal Parlamento , fornite dall’informatore Raphael Marshall come prova in un’indagine in corso sulla disordinata uscita dall’Afghanistan del Regno Unito, dipingono un quadro diverso.
Un’e-mail, inviata da un funzionario del Foreign Office il 25 agosto alle 12:20 ora locale, afferma che “The PM” aveva appena “autorizzato” l’evacuazione del personale e degli animali da Nowzad, un ente di beneficenza gestito dall’ex comandante dei Royal Marines britannici. Pen Farthing, mentre fa pressioni su un collega per aiutare con le evacuazioni per un altro ente di beneficenza per animali.
“Un ente di beneficenza equivalente Nowzad, gestito da un ex Royal Marine, ha ricevuto molta pubblicità e il Primo Ministro ha appena autorizzato l’evacuazione del personale e degli animali, [l’ente di beneficenza per animali — nome redatto] sperano di essere trattato nella stessa veste (concesso LOTR)”, si legge nell’e-mail, riferendosi al permesso di partire al di fuori delle regole di immigrazione.
Una seconda e-mail, inviata tra i funzionari del Ministero degli Esteri più tardi quel giorno, fa riferimento alla “decisione del Primo Ministro” di evacuare il personale di Nowzad, ma non menziona gli animali.
“Alla luce della decisione del Primo Ministro di oggi di evacuare il personale dell’ente di beneficenza per animali Nowzad, l'[ente di beneficenza per gli animali – nome redatto] (un’altra ONG per i diritti degli animali) chiede un accordo per l’ingresso del personale [dettagli cancellati], tutto afgano nazionali”.
Sul suo sito web, Nowzad conferma che il suo fondatore, Farthing, è stato salvato dall’Afghanistan con lo staff dell’organizzazione e le loro famiglie, insieme a 94 cani e 68 gatti.
In una dichiarazione in risposta alle e-mail trapelate, Nowzad ha affermato di non avere idea di come sia stata presa la decisione di evacuare i loro animali ed è “sconvolto trovarci al centro di un dibattito politico sui media su chi ha fatto cosa e quando” in relazione all’evacuazione.
Ha detto che Farthing aveva anche presentato prove al comitato ristretto.
Downing Street ha continuato a negare che Johnson fosse coinvolto nell’evacuazione di oltre 150 animali, mentre le richieste di evacuazione di migliaia di afgani disperati non sono state soddisfatte.
“Rimane il caso che il Primo Ministro non abbia incaricato i funzionari su questo caso”, ha detto mercoledì un addetto stampa di Downing Street.
Le rivelazioni segnano l’ultimo colpo a Johnson, che si sta aggrappando al potere nonostante sia annegato negli scandali, tra cui l’accusa di mentire al Parlamento sulla sua conoscenza degli incontri tenuti a Downing Street durante il blocco.
Il deputato dell’opposizione John Healey ha twittato mercoledì: “Ancora una volta, il Primo Ministro è stato colto in flagrante. Non avrebbe mai dovuto dare la priorità a far volare animali fuori dall’Afghanistan mentre gli afgani che lavoravano per le nostre forze sono stati lasciati indietro”.
“Dobbiamo sapere perché il Primo Ministro ha annullato il Segretario alla Difesa con questa decisione”, ha detto Healey.
Il segretario alla Difesa britannico Ben Wallace aveva pubblicamente affermato che le persone devono avere la priorità quando i militari stavano evacuando migliaia di persone a rischio. Ma le cose sono cambiate improvvisamente il 25 agosto, quando Wallace ha annunciato su Twitter di aver ricevuto il via libera.
Una volta concessa l’autorizzazione, ha twittato che “i più a rischio” avrebbero continuato a essere elaborati per primi, aggiungendo che “nessuno ha il diritto di saltare la fila in questa crisi umanitaria”.
- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati