Dati Covid in tempo Reale

All countries
266,100,454
Confermati
Updated on 5 December 2021 23:14
All countries
237,918,585
Ricoverati
Updated on 5 December 2021 23:14
All countries
5,270,446
Morti
Updated on 5 December 2021 23:14

Brescia. 15enne uccisa da un colpo di fucile da caccia. “A sparare è stato il fratellino”

- Advertisement -

AgenPress – Il colpo di fucile che ha ucciso una ragazzina di appena 15 anni non sarebbe stato esploso accidentalmente dal padre, come sembrava nella serata di sabato dalle prime ricostruzioni, ma dal fratellino 13enne.

È quanto emerge dall’interrogatorio del padre che è stato sentito nella notte dal pubblico ministero di Brescia Carlo Milanesi sulla tragedia  avvenuta sabato sera a San Felice del Benaco, un paese in provincia di Brescia sulla sponda lombarda del lago di Garda.

- Advertisement -

L’uomo è indagato per omicidio colposo in relazione a profili di negligenza per omessa custodia e utilizzo improprio dell’arma mentre il ragazzo di 13 anni non è imputabile. Inizialmente il colpo di fucile, partito inavvertitamente, era stato attribuito al padre, con un trascorso pubblico in paese.

Dopo l’interrogatorio è stata chiarita la dinamica della tragedia. Da una prima ricostruzione la vicenda si è consumata nell’appartamento in cui vivono. Il padre stava mostrando i fucili, detenuti regolarmente, alla moglie e ai due figli,  quando il 13enne accidentalmente ha premuto il grilletto colpendo la sorella in pieno petto. La quindicenne è morta sul colpo.

Subito dopo il bambino 13enne è corso da lui disperato chiedendo aiuto. Maneggiando quel fucile da caccia il colpo era accidentalmente partito uccidendo la sorella maggiore.

- Advertisement -

Il padre non risponde più di questa accusa, ma a una serie di illeciti e violazioni in relazione alla custodia delle armi, che non avrebbero dovuto essere in alcun modo alla portata dei figli.

Inizialmente iscritto nel registro degli indagati per omicidio colposo è indagato per omessa custodia delle armi e per aver messo nelle mani del figlio il fucile da caccia, regolarmente detenuto così come un’altra decina di fucili, dal quale è partito per sbaglio il colpo mortale.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati