Dati Covid in tempo Reale

All countries
178,203,523
Confermati
Updated on 18 June 2021 05:13
All countries
160,989,570
Ricoverati
Updated on 18 June 2021 05:13
All countries
3,857,939
Morti
Updated on 18 June 2021 05:13

Calabria. Gino Strada: definito l’accordo. Conte chiede scusa: “su Gaudio ho sbagliato io”

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – “Abbiamo definito un accordo di collaborazione tra Emergency e Protezione civile per contribuire concretamente a rispondere all’emergenza sanitaria in Calabria. Inizieremo mercoledì mattina a lavorare a un progetto da far partire al più presto”. Lo rende noto Gino Strada, fondatore della Ong, ringraziando “il governo per la stima che ha dimostrato per Emergency e le tante persone che ci hanno dato fiducia, offrendo da subito il loro sostegno”.

Emergency  si occuperà della gestione degli ospedali da campo e del supporto all’interno dei Covid Hotel e nei punti di triage negli ospedali. “Considerando l’evoluzione della situazione epidemiologica in atto – dice il Dipartimento della Protezione civile – si è ritenuto che l’Associazione Emergency possa contribuire a rispondere ad urgenti esigenze di assistenza socio-sanitaria alla popolazione”.

E su Gaudio il premier in un colloquio con la Repubblica  spiega la propria scelta di designare l’ex rettore della Sapienza quale commissario alla sanità calabrese, incarico al quale ieri Gaudio ha rinunciato: “Mi assumo tutta la responsabilità della scelta di Gaudio. Non solo del fatto che la designazione non è andata a buon fine, ma anche delle precedenti nomine. L’ho scelto io – afferma, precisando che – “sia per Zuccatelli, che per Gaudio, c’è stato il pieno confronto e la condivisione con tutti i ministri coinvolti”.

“Mi dispiace per i calabresi che meritano una risposta dopo anni di malasanità”, Conte ha spiegato in un altro colloquio con la Stampa. “Dopo i passi falsi compiuti avvertiamo la responsabilità di indicare la persona giusta con adeguate competenze nel campo dell’organizzazione sanitaria e contabile”. Il premier ha aggiunto: “E’ vero mi aveva riferito, in maniera trasparente, i problemi famigliari, confidando di poterli superare”. Sulla vicenda nel governo,“assolutamente non c’è stata alcuna frattura”, in particolare con il ministro Speranza, “né si è aperta una crepa” con la maggioranza.

Altre News

Articoli Correlati