Dati Covid in tempo Reale

All countries
263,842,241
Confermati
Updated on 2 December 2021 09:07
All countries
236,416,099
Ricoverati
Updated on 2 December 2021 09:07
All countries
5,244,383
Morti
Updated on 2 December 2021 09:07

Canada. Ex funzionario intelligence saudita descrive il principe Mohammed bin Salman come uno “psicopatico”

- Advertisement -

AgenPress – Il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman (MBS) è uno “psicopatico”, che “rappresenta una minaccia per il suo popolo, per gli americani e per il pianeta”, un ex alto funzionario dell’intelligence saudita che ora vive in esilio in Canada. 

In un’intervista al programma “60 Minutes” della CBS News, andato in onda domenica, Saad Aljabri ha descritto di aver guardato una registrazione video di un incontro che avrebbe avuto luogo nel 2014 tra MBS e suo cugino, Mohammed bin Nayef (MBN), che allora era saudita. Capo dell’intelligence dell’Arabia. “Lui [MBS] gli ha detto [MBN], voglio assassinare il re Abdullah . Ricevo un anello di veleno dalla Russia. Mi basta solo stringergli la mano e sarà fatto”, ha detto Aljabri. “Questo è quello che dice. Che si stia solo vantando o, ma l’ha detto e lo abbiamo preso sul serio.”
Il padre del principe ereditario, re Salman , è salito al trono nel gennaio 2015 dopo che il suo fratellastro, re Abdullah, è morto all’età di 90 anni.
MBS è diventato principe ereditario a seguito di una lotta per il potere con suo cugino, Mohammed bin Nayef, che è stato deposto ed è agli arresti domiciliari dal giugno 2017 . Aljabri ha lavorato a stretto contatto con MBN per anni come ufficiale numero due dell’intelligence del regno.
Durante l’intervista, Aljabri ha anche ripetuto le accuse secondo cui MBS, il giovane sovrano de facto dell’Arabia Saudita, ha complottato per inviare una squadra di sicari per ucciderlo in Canada tre anni fa e ha imprigionato due dei figli di Aljabri, Sarah e Omar, in Arabia Saudita .
Aljabri ha detto alla CBS di essere stato avvertito nel 2018 che una squadra d’assalto saudita si stava dirigendo in Canada per ucciderlo. Ha detto che l’avvertimento è arrivato giorni dopo che il giornalista Jamal Khashoggi è stato assassinato nel consolato saudita a Istanbul nell’ottobre 2018.
Aljabri dice che gli è stato detto: “… non essere in prossimità di alcuna missione saudita in Canada. Non andare. al consolato. Non andare all’ambasciata. Ho detto perché? Ha detto, hanno smembrato il ragazzo, lo uccidono. Sei in cima alla lista.
Il presunto complotto per omicidio è stato segnalato in precedenza .
In una dichiarazione a “60 Minutes”, un portavoce del governo canadese ha dichiarato: “Anche se non possiamo commentare accuse specifiche attualmente davanti ai tribunali, siamo a conoscenza di incidenti in cui attori stranieri hanno tentato di monitorare, intimidire o minacciare i canadesi e coloro che vivono in Canada.”
La CBS afferma che l’Arabia Saudita ha rifiutato un’intervista, ma l’ambasciata del regno a Washington ha rilasciato una dichiarazione, descrivendo Aljabri come un ex funzionario governativo “screditato”.
“Saad Aljabri è un ex funzionario del governo screditato con una lunga storia di fabbricazione e creazione di distrazioni per nascondere i crimini finanziari che ha commesso, che ammontano a miliardi di dollari, per fornire uno stile di vita sontuoso a se stesso e alla sua famiglia”, si legge nella dichiarazione. . “Non ha negato i suoi crimini; infatti, implica che il furto fosse accettabile all’epoca. Ma non era accettabile né legale allora, e non lo è ora”.
Un gruppo di società saudite di proprietà del fondo sovrano del regno, che il principe controlla, sta facendo causa ad Aljabri negli Stati Uniti e in Canada , sostenendo che ha rubato denaro dal bilancio dell’antiterrorismo . 
Aljabri ha negato tali affermazioni nell’intervista. Dice di parlare ora per i suoi due figli che sono imprigionati in Arabia Saudita, dicendo: “Faccio appello al popolo americano e all’amministrazione americana per aiutarmi a liberare quei bambini e a ridare loro la vita”.
- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati