Cartabellotta: “Prolungare l’obbligo di mascherina al chiuso in alcuni luoghi ad alto rischio è assolutamente in linea con le evidenze scientifiche”

- Advertisement -

AgenPress. Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta” condotta dal direttore Gianluca Fabi su Radio Cusano Campus.

Sulle nuove regole sulle mascherine al chiuso. “Prolungare l’obbligo di mascherina al chiuso in alcuni luoghi ad alto rischio è assolutamente in linea con le evidenze scientifiche. Poi ci sono altri luoghi considerati a rischio intermedio dove è rimasta una raccomandazione. Quello che è importante ribadire è che i dati che contano sono il numero di persone che si trovano in un locale, la grandezza del locale, l’areazione e il tempo di permanenza”.

- Advertisement -

Sulla situazione covid in Italia. “Nell’ultima settimana la curva ha ripreso a scendere. Speriamo che adesso con la bella stagione la situazione vada a migliorare ulteriormente come abbiamo visto negli anni precedenti. Questo è un virus che non colpisce solo l’apparato respiratorio, il fatto che ci sia anche il long covid, fa sì che sia meglio non prenderlo che prenderlo anche quando si è vaccinati e si rischia di meno la vita”.

Sul prossimo autunno-inverno. “Quello sarà il banco di prova per una serie di ragioni. Ci sono 8 milioni senza dose booster e non sappiamo con che tipo di variante avremo a che fare. Sulle quarte dosi si sta iniziando a muovere qualcosa ma i numeri sono veramente molto molto bassi. E’ necessario cambiare modalità organizzativa, utilizzando la chiamata diretta. Quarta dose per tutti? Al momento nessuno può dirlo, dobbiamo aspettare i dati”:

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati