Catania. Trovato il corpo della piccola Elena. E’ stata la madre a indicare il luogo. “Poco credibile” la sua versione

- Advertisement -

 AgenPress – E’ stata la madre a fare trovare il corpo di Elena, la figlia di quasi 5 anni di cui aveva denunciato ieri il sequestro da parte di uomini armati. Sul posto, questa mattina, carabinieri i carabinieri del comando provinciale di Catania che hanno transennato il fondo agricolo distante alcune centinaia di metri dalla casa in cui abita.  La zona è sorvolata da un elicottero e viene battuta da militari dell’Arma, come se fossero alla ricerca di qualcosa.

La notizia del ritrovamento è arrivata intorno alle ore 10.30, confermata dopo poco dal procuratore di Catania. La donna è uscita dalla sua casa di Mascalucia, accompagnata dai carabinieri.

- Advertisement -

Secondo quanto si apprende, dopo le “pressioni esercitate durante gli interrogatori” dagli investigatori, la madre sarebbe crollata indicando il luogo preciso dove si trovava il corpo senza vita della figlia. I carabinieri del comando provinciale di Catania hanno transennato, precisamente, un fondo agricolo distante alcune centinaia di metri dalla casa dove viveva la bambina con la madre.

Le indagini dei carabinieri e della Procura di Catania hanno puntato sia sul rapimento che sulla denuncia della madre che è apparsa “poco credibile” nella ricostruzione fornita. Alcune ‘anomalie’ sono emerse subito agli investigatori. La dinamica del sequestro nel racconto della donna: tre uomini incappucciati e uno armato di pistola. Nessun testimone, oltre lei, dell’episodio. Non chiama subito aiuto sul posto, telefonando al 112, ma prima va a casa e poi con i familiari dai carabinieri a presentare la denuncia. Anomalie che hanno portato carabinieri e Procura a pressioni sulla donna che ha rivelato dove trovare il corpo della figlia. La mamma di Elena sta per essere nuovamente interrogata dalla Procura sulla vicenda.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati