Dati Covid in tempo Reale

All countries
178,195,929
Confermati
Updated on 18 June 2021 03:13
All countries
160,972,089
Ricoverati
Updated on 18 June 2021 03:13
All countries
3,857,794
Morti
Updated on 18 June 2021 03:13

Cina. Giustiziato l’ex banchiere Lai Xiaomin, era stato accusato di corruzione e bigamia

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress –  L’ex banchiere ed ex alto funzionario del Partito comunista cinese Lai Xiaomin, condannato a morte da un tribunale di Tianjin per corruzione e bigamia, è stato giustiziato questa mattina: lo rendono noto i media statali.

Cinquantottenne ex presidente di China Huarong Asset Management, una delle più grandi società di gestione patrimoniale controllate dalla Cina. Gli importi erano “estremamente elevati, le circostanze particolarmente gravi e con intenti estremamente dannosi”, aveva detto  un tribunale di Tianjin nel pronunciare la sentenza per il miliardario cinese. A quanto ricostruito, Lai Xiaomin è stato giudicato colpevole di aver ricevuto 1,79 miliardi di yuan (circa 277 milioni di dollari) in tangenti in dieci anni, nel periodo compreso tra il 2008 e il 2018, secondo il tribunale locale della città di Tianjin. Tutti i beni personali del miliardario saranno confiscati. “Lai Xiaomin è un fuorilegge estremamente avido”, hanno detto in tribunale. “Il danno sociale è stato enorme e i crimini estremamente gravi e lui dovrebbe essere severamente punito secondo la legge”, così la corte.

La sua parabola discendente era iniziata nell’aprile del 2018, quando era stato posto sotto inchiesta ed espulso dal Pcc per “gravi violazioni delle regole disciplinari e delle leggi”, secondo la formula usata dalla Commissione centrale per l’ispezione disciplinare, la temuta Anticorruzione del Partito comunista cinese. Gli importi sono “estremamente elevati, le circostanze particolarmente gravi e le intenzioni estremamente dannose”, recitava la sentenza di condanna a morte. Ad aggravare la situazione dell’ex banchiere – “il più corrotto tra i corrotti”, che è stato anche capo del Dipartimento di supervisione bancaria della Banca centrale cinese – c’era il verdetto di colpevolezza per bigamia: per aver “vissuto a lungo con altre donne”, al di fuori del suo matrimonio, con le quali ha avuto “figli illegittimi”.

Altre News

Articoli Correlati