Dati Covid in tempo Reale

All countries
180,765,742
Confermati
Updated on 25 June 2021 03:33
All countries
163,692,261
Ricoverati
Updated on 25 June 2021 03:33
All countries
3,915,962
Morti
Updated on 25 June 2021 03:33

Cina. Gruppo benessere animali e Alibaba in soccorso dei cani randagi

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – Un gruppo cinese per il benessere degli animali ha collaborato con le piattaforme online di Alibaba per avviare un piano per alleviare la sofferenza degli animali randagi.

La Fondazione Aita per la protezione degli animali ha dichiarato lunedì che con le piattaforme digitali di vendita al dettaglio e di gruppo di Alibaba di Tmall Pet, Juhuasuan e la Fondazione Alibaba, ha messo insieme un fondo di beneficenza di 1 milione di yuan (circa $ 151.200) e ha acquistato cibo per animali per un valore di 1 milione di yuan. per animali randagi.

Nell’ambito del piano di beneficenza, i partner svolgeranno attività per risolvere alcuni problemi fondamentali di sopravvivenza degli animali randagi come la fame e la sterilizzazione e attirare le persone a prestare attenzione e partecipare al salvataggio degli animali randagi in modo da migliorare la loro situazione.

Solo nel 2019, le dimensioni del mercato degli animali domestici in Cina hanno raggiunto i 202,4 miliardi di yuan, con un aumento del 18,5% su base annua e il tasso di proprietà di animali domestici ha raggiunto il 23%, con un aumento del 4% su base annua. Allo stesso tempo, anche gli animali randagi causati dall’abbandono di animali domestici e dalla riproduzione incontrollata hanno causato molti problemi sociali.

Gli animali randagi che non sono stati sistemati adeguatamente minacciano la salute e la sicurezza pubblica. Attualmente, l’82% delle lesioni causate da animali randagi è causato da cani randagi e il 12% da gatti randagi.

Si prevede che l’iniziativa di Aita riunirà la forza dei gruppi di beneficenza e delle piattaforme di vendita al dettaglio di animali domestici online per migliorare insieme il benessere degli animali e attirare più attenzione del pubblico sul benessere degli animali randagi.

Altre News

Articoli Correlati