Dati Covid in tempo Reale

All countries
334,186,670
Confermati
Updated on 18 January 2022 21:36
All countries
268,212,363
Ricoverati
Updated on 18 January 2022 21:36
All countries
5,570,713
Morti
Updated on 18 January 2022 21:36

Cina. Miliardario dissidente condannato a 18 anni di galera. “Provoca problemi”

- Advertisement -

AgenPress – Un tribunale cinese ha condannato il magnate agricolo Sun Dawu a 18 anni di carcere per una serie di crimini tra cui “provocare guai” dopo che il miliardario schietto e sostenitore dei diritti di base è stato processato in segreto.

Il tribunale di Gaobeidian, vicino a Pechino, ha dichiarato che Sun è stato dichiarato colpevole di crimini tra cui “radunare una folla per attaccare organi statali”, “ostacolare l’amministrazione del governo” e “prendere litigi e provocare problemi”, un termine generico spesso usato contro i dissidenti.

- Advertisement -

È stato arrestato dalla polizia a novembre insieme a 19 parenti e soci in affari dopo che la sua azienda è stata coinvolta in una disputa fondiaria con un concorrente di proprietà statale.

Il carismatico Sun ha costruito una delle più grandi aziende agricole private della Cina con sua moglie da alcuni polli e maiali negli anni ’80.

È stato anche un sostenitore delle riforme rurali e un informatore durante una devastante epidemia di peste suina nel 2019, pubblicando foto di maiali morti online dopo che i funzionari locali sono stati lenti a rispondere alla malattia.

- Advertisement -

Sun è stato anche multato di 400.000 euro dal tribunale.

L’udienza è iniziata giovedì scorso presso la Corte popolare di Gaobeidian, nella provincia settentrionale dell’Hebei, secondo i suoi avvocati, i quali hanno affermato in una dichiarazione che la segretezza del processo “ha violato le linee guida legali e non ha protetto i diritti di contenzioso dell’imputato”.

Sun era stato precedentemente condannato al carcere per “raccolta fondi illegale” nel 2003, ma questo è stato annullato dopo una massiccia manifestazione di sostegno da parte dei difensori dei diritti umani e del pubblico.

Le riprese video condivise dall’avvocato di Sun hanno mostrato una stretta sicurezza fuori dall’aula, con convogli di veicoli della polizia e poliziotti in borghese.

I pubblici ministeri hanno affermato che il Gruppo Dawu ha ingannato i suoi dipendenti, “ha gravemente interferito con l’ordinata gestione amministrativa locale” e “ha messo in pericolo la stabilità politica nazionale di base”, secondo un resoconto di un testimone del tribunale condiviso dal suo team legale.

In risposta, Sun ha affermato che il Gruppo Dawu è “totalmente socialista, tutti sono sulla strada della prosperità comune e i dipendenti di Dawu vivono molto bene”, secondo il resoconto.

Il Gruppo Dawu impiegava oltre 9.000 persone prima che i beni di Sun venissero sequestrati dallo stato e i dipendenti fossero costretti a fuggire dopo la detenzione del signor Sun a novembre.

L’uomo d’affari è stato per decenni un critico vocale delle politiche rurali della Cina e ha chiesto una maggiore libertà per gli agricoltori di organizzarsi per proteggere i propri interessi economici.

Ha gestito un sito Web nei primi anni 2000 che includeva critiche alle banche statali, che accusava di trascurare gli investimenti rurali mentre incanalava i risparmi dei residenti rurali verso progetti urbani.

Le sue fattorie sono state gravemente colpite dall’epidemia di peste suina africana del 2019, che ha decimato le mandrie di suini a livello nazionale.

Ha criticato il governo locale dell’Hebei per aver tentato di coprire la portata dell’epidemia e ha pubblicato online le foto di migliaia di maiali morti, costringendolo rapidamente a rispondere.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati