Cina. Xi Jinping promette a Putin pieno sostegno in materia di sicurezza. Rafforzati accordi commerciali

- Advertisement -

AgenPress – Xi Jinping ha ribadito il suo sostegno a Mosca su questioni di “sovranità e sicurezza” in una telefonata con la controparte Vladimir Putin mercoledì, sostenendo il suo sostegno alla partnership dei paesi nonostante il contraccolpo globale contro l’invasione russa dell’Ucraina .

Parlando nel giorno del suo 69° compleanno, Xi si è anche impegnato ad approfondire il coordinamento strategico tra i due paesi, secondo il ministero degli Esteri cinese.
Una lettura separata del Cremlino ha affermato che i due leader hanno sottolineato che le relazioni dei loro paesi “erano ai massimi storici” e hanno riaffermato il loro impegno ad “approfondire costantemente il partenariato globale”.
Durante la telefonata  Xi ha sottolineato che la Cina ha sempre “valutato in modo indipendente la situazione” in Ucraina e ha chiesto a “tutte le parti” di spingere per una “corretta soluzione della crisi ucraina” – facendo eco al linguaggio che ha usato in una telefonata di marzo con il presidente degli Stati Uniti Joe Biden.
La Cina è “disposta a continuare a svolgere il suo ruolo” nel promuovere una “soluzione adeguata” all’Ucraina. 
La sintesi dell’appello del Cremlino ha fatto un ulteriore passo avanti in questa posizione, affermando: “il presidente della Cina ha notato la legittimità delle azioni della Russia per proteggere gli interessi nazionali fondamentali di fronte alle sfide alla sua sicurezza create da forze esterne”.
La mancanza di censura da parte della Cina per la guerra della Russia in Ucraina ha ulteriormente messo a dura prova le tese relazioni di Pechino con gli Stati Uniti e i suoi alleati.
I funzionari statunitensi hanno ripetutamente invitato i paesi a condannare le azioni della Russia e hanno messo in guardia le loro controparti cinesi dall’aiutare Mosca. Durante la telefonata di marzo tra Xi e Biden, il presidente degli Stati Uniti ha spiegato le conseguenze se la Cina avesse fornito supporto materiale, a seguito dell’intelligence statunitense secondo cui Mosca ha chiesto assistenza militare a Pechino, un’affermazione che entrambi negano.
I due hanno concordato di ampliare la cooperazione nei settori dell’energia, della finanza, della produzione e di altri settori, “tenendo conto della situazione economica globale che è diventata più complicata a causa della politica illegittima di sanzioni perseguita dall’Occidente”, si legge nella nota del Cremlino.
I due paesi si sono anche impegnati a lavorare insieme per rafforzare la comunicazione e il coordinamento negli organismi internazionali come le Nazioni Unite, dove spesso i due votano in blocco.
“La Cina è anche disposta a collaborare con la Russia per promuovere la solidarietà e la cooperazione tra i paesi dei mercati emergenti... e spingere per lo sviluppo dell’ordine internazionale e della governance globale verso una direzione più giusta e ragionevole”, ha detto Xi, in un commento che ha colpito sull’obiettivo comune dei paesi di respingere quella che considerano l’egemonia globale degli Stati Uniti.
- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati