Cnr, prevista estate più calda e secca della media. Siccità idrologica

- Advertisement -

AgenPress – La siccità di questi mesi si conferma sempre più essere una siccità idrologica, la scarsità di innevamento invernale e di precipitazioni degli ultimi sei mesi sta intaccando le riserve idriche superficiali, principalmente nel Nord Italia. Questa situazione sta però progressivamente interessando anche il Centro-sud, a causa delle temperature da record fatte segnare a Maggio, che sorpassa l’omologo mese del 2003, e quelle di Giugno, quando abbiamo registrato valori tipici di fine Luglio.

Per quanto riguarda i prossimi mesi, i modelli previsionali stagionali concordano nel preannunciare un’estate con temperature molto probabilmente sopra la media, che incideranno sull’evapotraspirazione (evaporazione dal suolo e da fiumi, laghi e bacini; traspirazione delle piante), e più secca della media. I passaggi temporaleschi potranno quindi solo mitigare localmente l’attuale deficit, in particolare sull’arco alpino, dove i valori di pioggia potrebbero risultare nella norma climatica.

- Advertisement -

L’indice evidenzia ancora delle precipitazioni inferiori alla media nel Nord-Ovest e nel Veneto, con valori di siccità che vanno da moderata a severa e punte di intensità estrema nella zona alpina e prealpina fra Valle D’Aosta e Piemonte. Altre aree interessate sono la Liguria orientale e buona parte di Toscana e Umbria, dove sono segnalati hot-spot di siccità estrema. Anche parte delle Isole maggiori hanno risentito di un calo delle piogge nei primi 2/3 del mese.

Considerando il trimestre Aprile-Giugno (fino al 22 Giugno) si evidenzia una siccità diffusa su tutte le regioni padane settentrionali. Al Centro è il Lazio a mostrare un deficit per lo più moderato. Al Sud, aree sparse con siccità moderata-severa fra Puglia, Calabria e Sicilia.

Da inizio anno le aree soggette a siccità con intensità estrema sono quelle del Nord-Ovest, in particolare Piemonte e Lombardia. Al centro, il deficit maggiore e diffuso interessa soprattutto il Lazio, mentre al Sud parte di Campania, Puglia, Calabria e Sicilia hanno visto un calo delle piogge da moderato a severo.

- Advertisement -

Siccità idrologica a vari livelli d’intensità interessa buona parte del Nord e Toscana, Lazio e Umbria, con aree sparse anche al Sud.

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati