Dati Covid in tempo Reale

All countries
240,190,120
Confermati
Updated on 14 October 2021 18:56
All countries
215,766,611
Ricoverati
Updated on 14 October 2021 18:56
All countries
4,893,211
Morti
Updated on 14 October 2021 18:56

Colorado. Agenti fauna selvatica rimuovono un pneumatico intorno al collo di un alce per oltre due anni

- Advertisement -
- Advertisement -

AgenPress – Un alce con una gomma intorno al collo per almeno gli ultimi due anni è stato finalmente liberato dall’ostacolo sabato sera quando gli agenti del Colorado Parks and Wildlife sono riusciti a tranquillizzare il toro e rimuovere il pneumatico.

Gli agenti della fauna selvatica Dawson Swanson e Scott Murdoch hanno dovuto tagliare le corna dell’alce maschio per rimuovere il pneumatico. Ciò è avvenuto sabato intorno alle 20:00, a circa un miglio a sud di Pine Junction su una proprietà privata al largo della County Road 126.

“Sono solo grato di poter lavorare in una comunità che valorizza le risorse naturali dello stato”, ha detto Swanson. “Sono stato in grado di rispondere rapidamente a un rapporto di un residente locale relativo a un recente avvistamento di questo alce toro nel loro quartiere. Sono stato in grado di localizzare il toro in questione insieme a un branco di circa 40 altri alci”.

“È stato difficile rimuoverlo”, ha detto Murdoch di aver strappato la gomma dal collo del toro, anche dopo aver tagliato le corna. “Non è stato sicuramente facile, abbiamo dovuto spostarlo nel modo giusto per toglierlo perché non siamo stati in grado di tagliare l’acciaio nel tallone della gomma. Fortunatamente, il collo del toro aveva ancora un po’ di spazio per muoversi.

“Avremmo preferito tagliare la gomma e lasciare le corna per la sua attività in calore, ma la situazione era dinamica e dovevamo semplicemente smontare la gomma in ogni modo possibile”.

Una volta smontata la gomma, gli agenti della fauna selvatica Swanson e Murdoch sono rimasti sorpresi di vedere le condizioni del suo collo dopo aver indossato quella gomma per oltre due anni.

“I capelli sono stati leggermente strofinati, c’era una piccola ferita aperta forse delle dimensioni di un nichelino o un quarto, ma a parte questo sembrava davvero buono”, ha detto Murdoch del collo del toro. “In realtà sono rimasto piuttosto scioccato nel vedere quanto fosse bello.”

Era il quarto tentativo che gli ufficiali della fauna selvatica avevano fatto nell’ultima settimana per cercare di calmare questo toro. Sabato sera, l’agente Swanson era in un quartiere alla ricerca di questo alce che è stato segnalato nella zona all’inizio della giornata. L’ha trovato in un gruppo di alci e ha manovrato in un luogo dove pensava che stesse per attraversare. Swanson è stato in grado di tranquillizzare con successo il toro. Murdoch è arrivato per aiutare nell’operazione di rimozione prima che i due lo liberassero, molti chili in meno.

“L’attrezzatura per il calmante è uno strumento relativamente a corto raggio e, dato il numero di altri alci che si muovono insieme ad altri fattori ambientali, è davvero necessario che le cose vadano a tuo favore per avere un colpo o un’opportunità”, ha detto Swanson.

 “Sono stato in grado di avvicinarmi alcune volte quella sera, tuttavia, altre alci o rami hanno bloccato ogni opportunità. Non è stato fino a poco prima del buio che tutto si è riunito e sono stato in grado di colpire il toro con il dardo. Quando il toro fu colpito dal dardo, l’intera mandria tornò nel folto bosco. Qui è dove sono riuscito a trovare il toro. 

“A causa di una serie di fattori, tra cui le condizioni fisiche del toro legate al solco, l’efficacia del tranquillante è stata ridotta al minimo. Ho contattato (Murdoch) e insieme ad ulteriore assistenza da parte dei vicini, siamo stati in grado di rimuovere la gomma e il toro era di nuovo in piedi nel giro di pochi minuti dopo aver somministrato un’inversione (per svegliarlo dalla sedazione).

“La gomma era piena di aghi di pino bagnati e sporcizia”, ​​ha detto Murdoch. “Quindi gli aghi di pino, lo sporco e altri detriti hanno praticamente riempito l’intera metà inferiore del pneumatico. C’erano probabilmente 10 libbre di detriti nella gomma”.

Questo alce maschio ha trascorso gli ultimi due anni viaggiando avanti e indietro tra le contee di Park e Jefferson. Scompariva per lunghi periodi di tempo, in particolare in inverno, e si comportava come previsto da un animale selvatico, non volendo stare vicino alla presenza umana. Questo è molto diverso da quello che alcuni alci residenti spesso vedono in città come Evergreen o Estes Park.

Alla fine di maggio e fino a giugno 2021, sono stati fatti quattro tentativi per raggiungere questo toro nell’area del Pleasant Park di Conifer. Gli avvistamenti sono ripresi a settembre e all’inizio di ottobre vicino alla città di Pine.

“In inverno non abbiamo ricevuto alcun rapporto su di lui”, ha detto Murdoch. “In primavera, ricevevamo un rapporto occasionale o lo vedevamo in un piccolo gregge di scapoli. Il solco lo ha sicuramente reso più visibile. C’era un toro più grande nel gruppo con cui era sabato, ma sta diventando un toro di dimensioni decenti”.

La prima volta che gli ufficiali della fauna selvatica sono venuti a conoscenza di questo alce con una gomma al collo è stato nel luglio 2019.

Mentre conduceva un’indagine sulla popolazione delle pecore bighorn e delle capre di montagna delle Montagne Rocciose nel deserto di Mount Evans, l’ufficiale della fauna selvatica Jared Lamb ha visto il toro attraverso un cannocchiale.

All’epoca il toro sembrava essere più giovane, probabilmente di due anni.

“Essendo nel deserto, non ci aspettavamo davvero di poter mettere le mani sull’alce solo a causa della vicinanza o della distanza dalla civiltà”, ha detto Murdoch. “È più difficile andare avanti più sono indietro e di solito più questi alci sono lontani dalle persone, più si comportano in modo selvaggio. Questo è stato sicuramente vero negli ultimi due anni, questo alce è stato difficile da trovare e più difficile da avvicinare.

 

Altre News

Articoli Correlati