Comunali. Crollo del M5S. Conte: “molti vivono con sofferenza il nostro appoggio al governo”

- Advertisement -

AgenPress – “Questi dati non ci possono soddisfare”, il Movimento “non riesce a stare sui territori” e a “intercettare le sofferenze” della gente. Non si nasconde, il leader pentastellato Giuseppe Conte. E dopo l’ennesimo flop 5 Stelle registrato in una tornata elettorale amministrativa ci mette la faccia, annunciando la “fase 2” della riorganizzazione interna avviata ormai un anno fa ma “rallentata” – dice il presidente M5S in conferenza stampa – “sia da resistenze interne” sia da fattori “esogeni” come la diatriba legale in corso a Napoli.

“Sicuramente è un dato che riscontro, giro l’Italia e molti vivono con sofferenza il nostro appoggio al governo”, ha aggiunto  sottolinenando come il Movimento potrebbe essere stato penalizzato dal suo sostegno all’esecutivo di Mario Draghi.

- Advertisement -

“Non si stacca la spina al governo per un tornaconto elettorale – precisa il numero uno del Movimento -. L’alleanza con i dem non c’entra nulla, il problema è tutto interno a noi, il M5s non riesce a stare sui territori. Dobbiamo fare ammenda, siamo in ritardo sul completamento dell’organizzazione”. “L’importante è l’orizzonte politico del fronte progressista, le cose da fare, come il salario minimo. E poi le alternative quali sarebbero? Ho girato il Paese, Italia Viva non è pervenuta. Calenda? Ha sostenuto candidati già forti di loro”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati