Consiglio d’Europa. Di Maio, piano Italia per agevolare dialogo tra Russia ed Ucraina

- Advertisement -

AgenPress –  “Non esiste una pace imposta, si parte dalla disponibilità dell’Ucraina perché il loro popolo è stato invaso e il nostro obiettivo è agevolare il dialogo per step per arrivare al cessate il fuoco e poi alla pace”.

Lo dice il ministro degli Esteri Luigi Di Maio alla conferenza stampa finale della presidenza italiana al Consiglio d’Europa rispondendo ad una domanda sul piano italiano. “L’Italia promuove il piano e lo fa in base alla credibilità che ha perché abbiamo sostenuto con tutti i nostri mezzi quel popolo e questo ci dà credibilità di parlare di dialogo perché non ci siamo tirati indietro per aiutare gli ucraini aggrediti”.

- Advertisement -

Il piano proposto dall’Italia, ha sottolineato il ministro degli Esteri, “è una proposta di cui ho parlato anche con Antonio Guterres, segretario dell’Onu. Vogliamo lavorare per step, con un gruppo di facilitazione composto da Onu, Ue e Osce, che arrivi prima a tregue locali e corridoi umanitari, poi a un cessate il fuoco, e poi alla pace. Sempre tenendo conto che c’è un invasore e un invaso. Il nostro obiettivo è facilitare il dialogo. Abbiamo veicolato questa proposta anche agli sherpa del G7. E promuoveremo altre iniziative simili”.

Di Maio si è detto “davvero onorato del fatto che oggi, in modalità a distanza, Kuleba abbia potuto parlare qua e ha veicolato messaggi importanti. Tutto il Consiglio d’Europa ha espresso solidarietà e supporto all’Ucraina”.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati