Dati Covid in tempo Reale

All countries
161,283,066
Confermati
Updated on 13 May 2021 14:37
All countries
140,087,792
Ricoverati
Updated on 13 May 2021 14:37
All countries
3,349,014
Morti
Updated on 13 May 2021 14:37
spot_img

Coronavirus. Mascherine a “prezzo calmierato” solo in una farmacia su quattro

Agenpress – Le mascherine “a prezzo calmierato” di 0,61 euro (compreso Iva) si trovano solo in una farmacia su quattro. Questo il risultato dell’inchiesta in 10 città. Online prezzi medi poco superiori ai 50 centesimi, spesso però bisogna fare i conti con tempi di spedizione troppo lunghi. Calano i prezzi di respiratori FFP2 e delle mascherine lavabili. I risultati della terza puntata dell’analisi su disponibilità e prezzi delle mascherine.

Che le mascherine siano destinate a tenerci compagnia nei prossimi mesi è ormai assodato, ma quanto ci costerà proteggerci? Nonostante lo sforzo per cercare di venire incontro ai consumatori, quello delle mascherine “a prezzo calmierato” da 50 centesimi di euro continua a essere un tema che di chiaro ha ben poco.

Facciamo un passo indietro e cerchiamo di ripercorrere le tappe, perché lo scorso 2 maggio Domenico Arcuri, Commissario straodinario nominato per far fronte all’emergenza Covid-19, annuncia l’arrivo dal 4 maggio di mascherine chirurgiche a 50 centesimi di euro in 50.000 punti vendita in tutta Italia. Dopo qualche giorno di botta e risposta tra le associazioni di categoria e lo stesso Arcuri, è stato stabilito che il prezzo di 50 centesimi è da intendersi Iva esclusa, il che si traduce con un prezzo finale per l’utente di 61 centesimi per ogni mascherina. Ma questo non è stato l’unico aspetto a destare confusione. C’è infatti il problema degli approvvigionamenti, dato che per rientrare in questa categoria le mascherine chirurgiche devono avere il marchio CE o essere conformi a quanto previsto dall’Istituto superiore di sanità: questo fa sì che i dispositivi non si trovino facilmente, anche a causa della mancata distribuzione da parte della Protezione civile. C’è infine la questione legata alla vendita e al ricarico di farmacisti e distributori: l’ultimo accordo siglato tra Arcuri, Federfarma e Adf che stabilisce i margini di di guadagno per distributori (2 centesimi a mascherina) e farmacisti (10 centesimi). Ma sarà sufficiente questo chiarimento per trovare nei punti vendita le mascherine a prezzo calmierato? A distanza qualche settimana dalla precedente rilevazione, siamo andati a verificarne la disponibilità nei negozi e online.

Farmacie e supermercati: l’indagine in 10 città

Abbiamo verificato la disponibilità delle mascherine da 0,61 centesimi di euro e degli altri dispositivi di protezione in 200 tra farmacie e parafarmacie e in 60 supermercati di 10 città italiane. La presenza nei punti vendita e i prezzi sono stati verificati tra il 4 e il 6 maggio a Bari, Bologna, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Padova, Palermo, Roma e Torino. Le mascherine “di Stato” a prezzo calmierato di trovano in una farmacia su quattro (il 26% del campione): parliamo prevalentemente di mascherine chirurgiche a tre strati e in un solo caso di mascherine più leggere. In linea generale la disponibilità di mascherine chirurgiche e simili è peggiorata: rispetto a due settimane fa erano presenti in due farmacie su 3 (66%) e adesso solo in una farmacia su 4 (26%).

Le differenze tra città e punti vendita

Quando reperibili, le mascherine chirurgiche hanno un prezzo di 61 centesimi di euro, solo in cinque farmacie abbiamo trovato prezzi più alti. A conti fatti si può dire che il provvedimento sia stato efficace: nella maggior parte dei casi le mascherine chirurgiche vengono infatti vendute al prezzo concordato. Il dato registra un calo dei prezzi di questi dispositivi, che a metà aprile si attestava sui 1,85 euro. La criticità di questi dispositivi continua a essere però l’approvvigionamento. La distribuzione risulta disomogenea, evidenziando profonde differenze da città a città, con Firenze che risulta praticamente sfornita e Bari che ne ha davvero poche. Calano i prezzi per i respiratori FFP2, ora costano in media 7,41 euro, in calo del 16% rispetto a due settimane fa, quando costavano 8,86 euro. Aumenta la disponibilità di mascherine lavabili e, anche per questi dispositivi, si registra un calo dei prezzi medi: 5,58 euro contro i 6,67 euro di due settimane fa. Si tratta di prodotti molto diversi tra loro, la differenza di prezzo di questa tipologia di mascherine è dovuta proprio al prodotto in sé. La grossa differenza la fanno però i punti vendita, i prezzi possono variare da 1,45 a 18 euro a mascherina a seconda di dove scegliamo di acquistarla.

spot_imgspot_img
spot_img

Altre News

Articoli Correlati