Coronavirus. Pacifico (CI), nessun intervento strutturale nonostante fondi UE

- Advertisement -

AgenPress. “A due anni dalla comparsa del Covid-19, l’Italia, così come molti Paesi europei, continua a fare i conti con la pandemia. I contagi in aumento stanno già mettendo in difficoltà alcune strutture ospedaliere italiane. I ragionamenti sui picchi e ondate, con la comparsa di sempre nuove varianti, rivela ancora una volta l’approccio emergenziale e non strutturale adottato nei confronti dell’emergenza.

Il PNRR ha destinato alla Missione Salute € 15,63 miliardi, pari all’8,16% dell’importo totale, per sostenere importanti riforme e investimenti a beneficio del Servizio sanitario nazionale, da realizzare entro il 2026. Siamo in forte ritardo. Insisto inoltre sulla necessità di eliminare lo sbarramento alle facoltà di Medicina. Abbiamo bisogno di più medici ed infermieri negli ospedali.

- Advertisement -

Maschere e distanziamento sono ancora misure importanti che possiamo adottare. Detto questo, dobbiamo anche riconoscere che sono un costo e possono essere scomode se indossate per lunghi periodi di tempo.  Nel 2020, evitare l’infezione limitando le interazioni tra persone e ambienti determinati era comprensibile, dato che non c’erano vaccini o terapie. Ma nel 2022, la maggior parte delle persone vuole interagire e vivere la vita come meglio crede. Tuttavia, la gravità della malattia è stata solamente parzialmente attenuata dai vaccini.

Non mi risulta alcun intervento organico per gestire nuove ondate o altre malattie emergenti, nonostante i fondi messi a disposizione dalla UE. Un’altra preoccupazione importante è il lungo Covid, che può causare mesi di malattia e sofferenza. Non abbiamo ancora indicazioni chiare su chi potrebbe vivere questa condizione e chi si riprenderà rapidamente. Ritengo dunque fondamentale giungere ad una comprensione più profonda dei meccanismi e dei trattamenti biologici tra la pletora di altri problemi che dobbiamo affrontare”.

Così in una nota, la senatrice Marinella Pacifico (Coraggio Italia, Gruppo Misto), componente Esteri e segretario del Comitato parlamentare Schengen, Europol ed Immigrazione.

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati