Dati Covid in tempo Reale

All countries
230,962,072
Confermati
Updated on 23 September 2021 11:14
All countries
205,938,841
Ricoverati
Updated on 23 September 2021 11:14
All countries
4,734,549
Morti
Updated on 23 September 2021 11:14

Coronavirus. Torino, al via i taxi della solidarietà

- Advertisement -
- Advertisement -

Agenpress –  La solidarietà al tempo del Coronavirus viaggia anche in taxi. Come il cuore generoso di oltre 30 professionisti torinesi che, data l’emergenza in atto, hanno scelto spontaneamente di unire le forze in favore della collettività.

Garantendo gratuitamente e quotidianamente, per quanto possibile, a seconda dell’orario di turno di ciascuno, la consegna di cibo e beni di prima necessità a ospedali e mense dei poveri distribuiti sul territorio.

Ovvero, le realtà più in prima linea, per cui non sempre è facile e immediato l’approvvigionamento di quanto necessario a fronteggiare gli effetti drammatici della pandemia”, racconta ad Agenpress Ermanno Di Sabato, 66 anni, foggiano di nascita ma piemontese d’adozione da sempre.

Come professionisti del trasporto pubblico conosciamo bene, essendo sul campo tutti i giorni, le difficoltà burocratiche e i limiti oggettivi che in queste settimane impediscono una normale circolazione su strada”, confida.

Che riprende: “Motivo per cui, dallo scorso 24 marzo abbiamo offerto con gioia la nostra disponibilità a quanti vogliono e possono donare alimenti e quanto necessario per poveri e malati, in un incontro concreto e virtuoso di opportunità in cui ciascuno condivide con il prossimo ciò che può donare per il bene comune”, conclude invece Paola Bragantini, 45 anni, anche lei membro operoso del gruppo di tassisti solidali nato sotto la Mole.

Sul tema interviene anche Maurizio Scandurra, giornalista e saggista cattolico: “Un esempio di cooperazione efficace e funzionale che testimonia appieno come i precetti di mutuo soccorso contenuti nei Vangeli possano trovare piena applicazione nel quotidiano, calati nella dimensione del fare e dell’agire rivolti ai più bisognosi. E, soprattutto, senza burocrazia”.

 

 

Altre News

Articoli Correlati