Corte UE condanna l’Italia: violati limiti qualità aria, in città come Torino, Brescia, Milano, Bergamo, Genova, Roma e Firenze

- Advertisement -

AgenPress –  La Corte di Giustizia Ue ha accolto il ricorso della Commissione Ue e ha dichiarato l’inadempimento (infrazione) dell’Italia sia per il mancato rispetto, “sistematico e continuativo”, del valore limite annuale fissato per il biossido d’azoto in varie zone concernente la qualità dell’aria, sia per la mancata adozione, a partire dall’11 giugno 2011, di misure atte a garantire il rispetto nelle stesse zone dei valori limite di NO2.

L’Italia ha violato gli obblighi tra le zone citate, negli agglomerati di Torino, Brescia, Milano, Bergamo, Genova, Roma e Firenze.

- Advertisement -

 

 

- Advertisement -

Altre News

Articoli Correlati